Zoe Parker, una giovane di ventiquattro anni che aveva lavorato come pornostar e che di recente aveva detto addio al mondo dei film a luci rosse, è stata trovata morta nella sua abitazione. La giovane donna, originaria di Dallas, in Texas, è stata trovata senza vita in casa il 12 settembre scorso. Sarebbe morta nel sonno, ma la causa del decesso è ancora sconosciuta. A dar notizia della morte di Zoe è stato il fidanzato Jay Campbell, secondo cui finalmente per la giovane donna le cose stavano andando bene. L’attrice aveva infatti deciso di voltare pagina e iniziare una nuova vita con la famiglia. “Stava andando alla grande. Sembrava davvero felice per la prima volta”, le parole del fidanzato riportate dal tabloid britannico Daily Mail. È stato lui anche a condividere la tragica notizia sulla piattaforma GoFundMe, dove è stata organizzata una campagna di raccolta fondi per sostenere le spese del funerale.

Di recente la 24enne aveva annunciato il suo fidanzamento – “Aveva iniziato a fare grandi cose e aveva annunciato il suo fidanzamento”, ha detto ancora il fidanzato ricordando la giovane scomparsa. Un messaggio per la morte della donna è arrivato anche dalla Adult Performers Guild, sindacato che rappresenta gli attori dei film per adulti: “Abbiamo il cuore spezzato per la morte di Zoe Parker. Il nostro sostegno e il nostro amore sono rivolti alla sua famiglia, ai suoi cari e ai fan”. Zoe, dopo circa 100 film, aveva lasciato il mondo del porno lo scorso anno dopo una carriera durata dal 2014 al 2019 ed era tornata in Texas dalla sua famiglia. Di recente aveva anche annunciato sui social il suo fidanzamento.