735 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
4 Aprile 2022
11:40

Massacro a Bucha, le immagini satellitari mostrano una fossa comune già il 10 marzo

Le immagini satellitari di Maxar Technologies mostrano le fosse comuni a Bucha già il 10 marzo. La Russia chiede una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul tema.
A cura di Gabriella Mazzeo
735 CONDIVISIONI
Le immagini satellitari della fossa comune a Bucha
Le immagini satellitari della fossa comune a Bucha
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La Bbc ha condiviso le immagini satellitari delle fosse comuni a Bucha, in Ucraina. Nelle immagini si vede una trincea di 15 metri poco lontano dall'enorme fossa comune. Le immagini sono state catturate il 31 marzo e pubblicate da Maxar Technologies. Da qui è possibile vedere quella che sembra una trincea nei terreni della Chiesa di Sant'Andrea e di Pyervozvannoho All Saints. Secondo Maxar Technologies, già dal 10 marzo scorso era possibile vedere le fosse comuni nei territori in cui ora sono stati individuati i corpi senza vita.

I giornalisti di Associated Press e CNN hanno visto e documentato la situazione a Bucha nelle ultime ore. Sono loro che hanno visto le fosse comuni e i cadaveri lasciati in strada. Più di 400 corpi nelle fosse comuni della cittadina poco distante da Kiev. Molte vittime avevano le mani legati dietro la schiena. Le testimonianze fornite all'ong Human Rights Watch riferiscono di esecuzioni pubbliche con un colpo di pistola alla nuca.

Un corpo abbandonato sull’asfalto a Bucha
Un corpo abbandonato sull’asfalto a Bucha

Gli abitanti di Bucha hanno raccontato che i russi hanno sfondato le porte delle case per portare fuori i residenti. "Il massacro di Bucha è un atto deliberato – ha scritto ieri il ministro degli Esteri ucraino Kuleba -. I russi vogliono eliminare più ucraini che possono. Dobbiamo fermarli e buttarli fuori". Il ministro degli Esteri ha chiesto inoltre nuove sanzioni da parte del G7 con embargo su petrolio, gas e carbone.

Il ministro degli Esteri russo ha invece definito le notizie su Bucha "fake news", una "chiara provocazione ucraina". Mosca ha chiesto una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul tema. La portavoce del ministero Maria Zakharova in un'intervista alla televisione di stato ha affermato che la protesta dei Paesi occidentali per quanto avvenuto nei pressi di Kiev indica che la vicenda è "parte di un piano per sporcare la reputazione della Russia"

735 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni