7.108 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
29 Giugno 2022
13:57

La Tv russa attacca i leader della Nato: “Nessuno rappresenta il proprio paese, neanche Draghi”

Vladimir Solovyov, famoso giornalista considerato da più fonti molto vicino a Vladimir Putin, si è scagliato contro i leader Nato riuniti a Madrid nel corso della sua trasmissione in onda sulla tv di Stato russa: “Nessuno è stato eletto democraticamente, nemmeno Draghi. Putin invece è stato scelto dalla gente”.
A cura di Ida Artiaco
7.108 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Quando la Nato si riunisce per dire che siamo loro nemici… No. Voi siete i nemici". Comincia così l'intervento di Vladimir Solovyov, famoso giornalista considerato da più fonti molto vicino a Vladimir Putin, nel corso della sua trasmissione andata in onda sul primo canale della tv di Stato russa a commento del summit del Paesi dell'Alleanza Atlantica in corso a Madrid.

Come si vede nella clip condivisa su Twitter da Francis Scarr, reporter della BBC che monitora i media di Mosca, Solovyov afferma che i leader di questi Paesi non "sono stati eletti democraticamente e non rappresentano le loro popolazioni".

Poi, ha passato in rassegna i vari capi di Stato e di Governo presenti a Madrid. "Siete persone che non rappresentano gli interessi delle loro nazioni. Per esempio Biden, la cui elezione metà degli americani non crede sia legittima, incluso Trump. Boris Johnson, che è stato eletto da un sistema strano che non è affatto chiaro chi lo abbia eletto. Scholz, incaricato dal nulla". Solo Macron, ha aggiunto, "ha vinto una elezione più o meno giusta". Poi ancora: "Il Giappone…beh loro hanno il proprio sistema di elezione dei leader".

Infine, ne ha avuto anche per Mario Draghi, "che è stato nominato non è ben chiaro da chi e in quale modo", a differenza del loro presidente "Putin, che è stato scelto dalla gente, in modo diretto, ovvio, trasparente e giusto".

Non è la prima volta che il presidente del Consiglio viene preso di mira dalla tv russa. Solovyov aveva parlato di Draghi già a inizio maggio: "Gli italiani mi scrivono per dirmi di far sapere a Putin che non è il popolo italiano, è il governo che ci disprezza", aveva detto, aggiungendo: "Hanno Mario Draghi, Super Mario! Non è propriamente pro-America, ma ha perso la testa".

7.108 CONDIVISIONI
2701 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni