Paura in Germania dove un'automobile è piombata sulla folla e ha investito diverse persone in una zona pedonale a Treviri, vicino al confine con il Lussemburgo. L'episodio ha causato almeno cinque vittime, una delle quali è una bambina. Il bilancio si è aggravato in serata con la notizia che uno dei feriti più gravi non ce l'ha fatta. E il timore è che possa salire ancora: molti dei 15 feriti ricoverati versano in gravi condizioni. "Abbiamo diversi feriti nell'area pedonale. L'automobilista è stato arrestato", ha dichiarato la polizia, specificando che la popolazione è stata invitata ed evitare la zona in attesa che vengano chiarite le cause della tragedia. La persona al volante comunque è stata fermata poco dopo dalla polizia ed è in stato di arresto. "Si tratta di un è 51enne residente nel distretto di Treviri-Saarburg" ha spiegato la polizia.

Killer di Treviri ha resistito all'arresto

Stando a quanto riferisce il sito di informazione "Lokalo", un individuo al volante di una Range Rover nera avrebbe attraversato il centro della città a più di 70 chilometri all'ora investendo deliberatamente i pedoni. Testimoni raccontano di persone che "volavano in aria". I primi allarmi, secondo il Bild, sarebbero stati lanciati intorno alle 14 nelle scuole della città, che a quell'ora erano ancora piene di studenti. Il conducente non avrebbe rallentato neppure dopo essersi immesso sulla celebre via dello shopping Simeonstrasse, vicino a Porta Nigra. Secondo le forze dell'ordine, l'autista del Range Rover nero – un uomo tedesco di 51 anni – ha fatto resistenza al momento dell'arresto avvenuto dopo circa un chilometro di fuga.

Ignoto il movente del 51enne arrestato

Sulla tragedia c'è ancora il massimo riserbo da parte delle forze dell'ordine, che non hanno ancora chiarito se si sia trattato di un incidente oppure di un attentato né, in quest'ultimo caso, di che matrice. Al volante della vettura c'era un uomo della città di 51 anni, che è ora in stato di fermo ed è interrogato dalla polizia. Diverse zone del centro di Treviri sono state isolate e decine di agenti stanno presidiano i luoghi più sensibili anche se dopo l'arresto la polizia ha fermato di non temere altri pericoli consigliamo comunque alla cittadinanza di evitare l'area che è comunque delimitata e oggetto di indagine.

Il Sindaco di Treviri: "Scene di Guerra"

Il sindaco della città, Wolfram Leibe, è apparso visibilmente scioccato in conferenza stampa. Ha detto: “Ho appena attraversato il centro ed è stato orribile. È stato uno spettacolo di orrore, come in guerra. Ho visto una scarpa da ginnastica, e la ragazza che la indossava è morta". Il primo ministro della Renania-Palatinato Malu Dreyer ha espresso il suo cordoglio ai familiari delle vittime. "Quello che è successo a Treviri è pazzesco", scrive su Twitter Steffen Seibert, portavoce del Governo tedesco, aggiungendo: "Il pensiero va ai parenti delle vittime, ai numerosi feriti e a tutti coloro che in questo momento sono all'opera per prendersi cura delle persone colpite. Il ministro dell'Interno Roger Lewentz  è partito da Magonza per dirigersi verso il luogo della tragedia nel primo pomeriggio.