video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Gaza, MSF: “Situazione apocalittica negli ospedali”. Gallant: “Negoziati con Hamas solo sotto il fuoco”

La responsabile medica di Medici Senza Frontiere a Gaza descrive la situazione all’ospedale di Al-Aqsa, dove nella sola giornata di ieri, 4 giugno, sono arrivati almeno 70 morti, causati dai raid dell’IDF. Nel frattempo proseguono le trattative per un cessate il fuoco con Hamas.
A cura di Biagio Chiariello
31 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

“L'odore di sangue nel pronto soccorso è insopportabile. Ci sono persone stese ovunque, sul pavimento, fuori… I corpi sono stati portati in sacchi di plastica. La situazione è apocalittica". Karin Huster, responsabile medica di Medici Senza Frontiere a Gaza descrive così la situazione all'ospedale di Al-Aqsa, dove nella sola giornata di ieri, 4 giugno, sono arrivati almeno 70 morti e oltre 300 feriti, la maggior parte dei quali donne e bambini, a seguito degli ultimi pesanti attacchi israeliani nell'Area di Mezzo della Striscia di Gaza.

MSF: “Situazione apocalittica nell'ospedale a Gaza"

Il nosocomio di Al-Aqsa resta una delle ultime strutture sanitarie ancora funzionanti in quella zona dell'enclave palestinese. Nell'ultimo periodo sono numerosi i pazienti arrivati con ogni tipo di ferita: gravi ustioni, fratture e altre lesioni traumatiche.

“Con la folle escalation di violenza in varie località della Striscia di Gaza nelle ultime 48 ore e mentre il valico di Rafah è chiuso da oltre un mese, il sistema sanitario è stato portato al limite del collasso” aggiunge Huster di MSF.

I ripetuti attacchi sono inaccettabili e le conseguenze sui civili dimostrano il totale disprezzo per le vite umane a Gaza. Questa catastrofe provocata dall'uomo deve finire subito" conclude la portavoce.

La situazione dei negoziati tra Hamas e Israele

E mentre a a Doha Egitto-Qatar-Usa cercano di rilanciare i negoziati per una tregua e il rilascio degli ostaggi, il ministro della difesa Yoav Gallant avverte che tutti i negoziati con Hamas avverranno solo sotto il fuoco". Gallant oggi ha volato sui confini con Gaza e il Libano. "Gli attacchi dell' Idf sono visibili su ogni fronte. Andremo avanti e – ha aggiunto – logoreremo il nemico".

Una proposta di cessate il fuoco è arrivata dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden ad Hamas, ma l'organizzazione palestinese non ha ancora risposto: lo ha precisato il consigliere per la Sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan. Il funzionario della Casa Bianca ha spiegato che Biden non esclude che "Hamas possa decidere di pensare che sia semplicemente meglio lasciare che la guerra, la sofferenza e la violenza continuino".

31 CONDIVISIONI
936 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views