Orrore in Alta Savoia dove padre, madre e nonna in vacanza sono stati uccisi in auto. Si salvano solo le due bimbe, una ferita, l’altra di soli 4 anni nascosta per ore in macchina sotto i corpi dei suoi familiari. Ucciso anche un ciclista francese.

I bambini che dormivano sul sedile posteriore dell’auto e, dietro di loro nel bagagliaio, in una valigia era stato nascosto il corpo senza vita di una donna. Il macabro ritrovamento è stato compiuto intorno alle 5 di questa mattina, domenica 18 agosto, dalla polizia francese. Un uomo trasportava in auto, oltre ai figlioletti di sei e otto anni che dormivano sul sedile posteriore, il cadavere di sua moglie nascosto nel bagagliaio. La polizia ha fermato l’uomo nei pressi del lago della città di Annecy, in Alta Savoia. A dar notizia della vicenda e dell’arresto è il quotidiano Le Parisien nel suo sito online. Secondo il quotidiano francese l’uomo fermato, si tratterebbe di un cittadino francese già noto alla giustizia di cui non è stato diffuso il nome, era di ritorno dall'Italia in Francia, dove risiede. A quanto si apprende, la polizia francese aveva informazioni riguardo al sospettato e aveva diramato un avviso di ricerca.

I bambini affidati ai servizi sociali – Dopo l’arresto dell’uomo, i due bambini – probabilmente all’oscuro di tutto – per il momento sono stati affidati ai servizi sociali. Secondo le fonti francesi i bambini si trovano "in buona salute". Le autorità francesi stanno svolgendo un'indagine per omicidio per tentare di chiarire la dinamica dei fatti. I quotidiani francesi, nel riportare l’episodio registrato questa mattina, ricordano che nel Paese le donne uccise nel 2018 dai loro compagni o ex compagni sono state 121, una ogni tre giorni secondo i dati del governo.