3.331 CONDIVISIONI
20 Aprile 2022
18:04

Falsa testimonianza lo incastra, 32 anni in carcere ma è innocente: “Metà della mia vita in cella”

LA storia di Joaquin Ciria, un uomo statunitense di 61 anni che è rimasto rinchiuso per 32 anni in carcere per omicidio prima che una revisione del caso lo scagionasse.
A cura di Antonio Palma
3.331 CONDIVISIONI

Scarcerato dopo 32 anni trascorsi in cella per omicidio ma da innocente, è la terribile storia di Joaquin Ciria, un uomo statunitense di 61 anni che è rimasto rinchiuso per metà della sua vita in un penitenziario prima che un'ampia revisione del caso da parte della Commissione per l'innocenza del procuratore distrettuale di San Francisco riconoscesse l'enorme errore giudiziario. Ciria è stata dichiarato innocente lunedì, esattamente 32 anni dopo il suo arresto per l'omicidio di Felix Bastarrica, un suo amico morto ammazzato nel 1990. Fondamentale per rivedere il suo caso l'intervento dell'associazione "Progetto Innocenza della California del Nord" che infine è riuscita a portare il fascicolo davanti alla Commissione Innocenza del procuratore distrettuale per la revisione.

Ciria prima dell’arresto
Ciria prima dell’arresto

Dopo un'indagine durata quattro mesi, la Commissione ha stabilito che il 61enne andava scarcerato per essere stato ingiustamente condannato e così il tribunale ha annullato la sua condanna e l'ufficio del procuratore distrettuale ha archiviato il caso contro di lui. Come hanno evidenziato le nuove prove presentate dagli avvocati del signor Ciria, l'uomo era stato condannato sebbene nessuna prova fisica lo collegasse direttamente al crimine. Il 61enne, che si è sempre proclamato innocente, era stato condannato in base a voci di strada e alle dichiarazioni di un altro indagato che ha accusato il 61enne dietro la promessa di immunità. Una confessione che secondo la commissione sarebbe stata estorta con pressioni da parte della polizia che al contrario non ha voluto ascoltare alcun testimone a favore dell'indagato che ne confermava l'alibi.

Ciria è attualmente nella prigione della contea di San Francisco dopo essere stato trasferito dalla prigione di Folsom la scorsa settimana e dovrebbe essere rilasciato entro la settimana. Secondo la legge dello stato della California, Ciria ha diritto a un risarcimento di 140 dollari al giorno per i 32 anni trascorsi in prigione, che ammonta a poco più di 1,6 milioni di dollari, secondo il California Victim Compensation Board. "Come risultato di questa ingiusta condanna, lo Stato ha rubato 32 compleanni, 32 Natali, 32 anni in cui non ha potuto essere con suo figlio per tutti i momenti speciali", ha dichiarato l'avvocato, aggiungendo: "Eppure Joaquin ha mantenuto il suo grande cuore e il suo sorriso ed è pieno di gioia mentre non vede l'ora di ricominciare la sua vita".

3.331 CONDIVISIONI
Omicidio Tiziana Gatti: Osborne si toglie la vita in cella, aveva ucciso la suocera 3 mesi fa
Omicidio Tiziana Gatti: Osborne si toglie la vita in cella, aveva ucciso la suocera 3 mesi fa
Omicidi Sarzana, “In piena notte sporco di sangue
Omicidi Sarzana, “In piena notte sporco di sangue": la testimonianza dell’amico che incastra Bedini
Colluttazione in carcere per Benno Neumair:
Colluttazione in carcere per Benno Neumair: "Ha cercato di strangolare un compagno di cella"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni