Il Consiglio europeo, riunito in questi giorni a Bruxelles, ha nominato Christine Lagarde presidente della Banca centrale europea. Ex ministra delle Finanze francese e attualmente vertice del Fondo monetario internazionale, Lagarde sarà la prima donna alla guida della Bce. Dal prossimo primo novembre 2019 sostituirà il presidente uscente Mario Draghi, rimanendo in carica per un periodo non rinnovabile di otto anni.

Lo scorso 2 luglio il Consiglio aveva "ritenuto Christine Lagarde la candidata adatta per la presidenza della Banca centrale europea" e il seguente 9 luglio "il Consiglio Affari economici e finanziari aveva quindi formulato una raccomandazione formale". Il Parlamento europeo e la Bce erano stati quindi chiamati ad esprimere un proprio parere, che era stato favorevole, presso il Consiglio.