Quattro strutture del quartier generale di Facebook in California, nella Silicon Valley, sono state evacuate perché alcune buste recapitate al magazzino dell'ufficio postale interno è risultata positiva al sarin, pericoloso gas nervino, classificato come arma di distruzione di massa. Due persone che sono entrate in contatto con il plico sarebbero sotto osservazione: ma al momento nessuno mostrerebbe i sintomi legati all'esposizione a questo tipo di sostanza. Lo riportano i media americani.

Uno dei portavoce di Facebook, Anthony Harrison, ha confermato l'evacuazione e spiegato che il pacco è arrivato in mattinata nella struttura di smistamento della posta. Non conferma però il rinvenimento di Sarin. "Alle 11 di questa mattina (ora del Pacifico, ndr) – ha detto Harrison, citato dal Telegraph – un pacco consegnato a una delle nostre sale di posta è stato ritenuto sospetto: abbiamo evacuato quattro edifici e stiamo conducendo un'indagine approfondita in coordinamento con le autorità locali. Le autorità non hanno ancora identificato la sostanza trovata. A partire da ora, tre degli edifici evacuati sono stati ripuliti per il ripopolamento"." La sicurezza dei nostri dipendenti – ha concluso – è la nostra massima priorità e condivideremo informazioni aggiuntive quando saranno disponibili".

Al caso sta lavorando anche l’FBI. Il sarin è un pericoloso agente nervino che non ha colore né odore e si può trasmettere per contatto o inalazione. Secondo l'Abc, un secondo test sulla presenza del gas mortale sarebbe negativo. "Alcune volte i macchinari fanno degli errori", ha detto al Los Angeles Times Harold Schapelhouman, capo dei vigili del fuoco di Menlo Park.