Tra i tanti messaggi di cordoglio arrivati dal mondo politico e imprenditoriale internazionale per la morte di Sergio Marchionne, l'ex ad di FCA deceduto nella giornata di ieri, mercoledì 25 luglio, all'ospedale universitario di Zurigo, ce ne è uno che ha attirato più degli altri l'attenzione del popolo del web. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha infatti dedicato un tweet, postato sul social network la scorsa notte, al manager italo-canadese, ricordandolo come "uno degli uomini più brillanti e di successo dall'era di Herny Ford", sottolineando come sia stato "un onore per me aver potuto conoscere Sergio come presidente degli Stati Uniti. Gli piaceva l'industria auto e ha combattuto per lei. Sentiremo davvero tutti la sua mancanza".

Già nei giorni precedenti la notizia della morte di Marchionne, quando cominciavano a diffondersi indiscrezioni preoccupanti sul suo stato di salute, l'inquilino della Casa Bianca aveva telefonato personalmente a John Elkann manifestando il suo "dolore" per la malattia del manager, che ha poi paragonato a Herny Ford, uno dei padri del mondo automotive per come lo conosciamo oggi, nonché il più importante manager statunitense nel settore delle auto, fondatore della Ford Motor Company, che è ancora oggi una delle maggiori del settore negli Stati Uniti e nel mondo, scomparso nell'aprile del 1947. D'altronde, Marchionne era molto conosciuto oltreoceano in seguito all'acquisizione, nel 2009, nel bel mezzo della crisi economica, di Chrysler, facendo nascere così il sesto gruppo automobilistico del mondo, quella FCA di cui è stato amministratore delegato prima di passare il testimone a Mike Manley meno di una settimana fa.

Intanto, persone vicine alla famiglia Marchionne e alla sua compagna hanno sottolineato che i funerali dell'ex ad si terranno in forma strettamente privata, molto probabilmente vicino a Zurigo. Non mancheranno però momenti di ricordo per le aziende del gruppo Agnelli. L'intenzione di John Elkann pare sia quella di ricordare il manager al Santuario della Consolata a Torino a fine agosto in occasione del trigesimo dalla morte di Sergio Marchionne.