Dice di vedere il “bicchiere mezzo pienoMatteo Renzi. Ma per il leader di Italia Viva i dubbi sulla manovra rimangono. E dopo l’accordo della notte sulla legge di Bilancio, specialmente sul carcere per gli evasori, il senatore di Iv rilancia proponendo modifiche da discutere in Parlamento. Renzi rivendica il merito di aver evitato l’aumento dell’Iva e chiede che la discussione nelle Camere possa cancellare quelli che definisce come microbalzelli. Nonostante qualche critica, comunque, con il suo post su Facebook di questa mattina Renzi rilancia un messaggio ottimistico, parlando di una legge di Bilancio positiva, soprattutto per le famiglie e per le risorse investite sulla sanità.

Il leader di Italia Viva interviene su Facebook dopo l’accordo notturno trovato nel vertice di Palazzo Chigi: “Il Consiglio dei ministri ha approvato la legge di Bilancio che adesso va in Parlamento. Bene! Vedo il bicchiere mezzo pieno: grazie a Italia Viva si è bloccato l’aumento dell’Iva per 23 miliardi deciso dal Governo precedente”, rivendica Renzi prendendosi in solitaria il merito di uno dei primi punti dell’accordo di governo tra Pd e M5s: la sterilizzazione delle clausole Iva.

Secondo Renzi è un “grandissimo risultato. Adesso la discussione si sposta in Parlamento e qui si potrà migliorare ancora, specie per i microbalzelli rimasti, dallo zucchero alla casa. Ci proveremo!”. Altro messaggio positivo il senatore di Iv lo vede proprio in riferimento alla discussione parlamentare: “Lo scorso anno al Parlamento fu clamorosamente impedito di migliorare la legge di Bilancio, quest’anno per fortuna torneremo a rispettare i regolamenti e la Costituzione”. Infine, Renzi conclude con un ultimo messaggio positivo: “Ma adesso guardiamo il bicchiere mezzo pieno: più soldi per le famiglie e più soldi per la sanità. Se vogliamo rimettere in moto l’Italia adesso c’è una sola strada: abbiamo bloccato l’Iva, adesso sblocchiamo i cantieri fermi. Questa è la priorità, buona giornata a tutti”.