Il cashback è ufficialmente partito l’8 dicembre, con l’avvio del mese sperimentale di Natale. Oggi, stando ai dati aggiornati alla mattinata del 30 dicembre, hanno aderito 5,7 milioni di cittadini per 9,6 milioni di strumenti di pagamento già attivati. Le transazioni già elaborate sono invece quasi 50 milioni. I dati vengono forniti da fonti di Palazzo Chigi riguardanti la partecipazione al cashback di Natale. Il cashback di Stato ordinario, invece, si avvierà il primo gennaio e sarà su base semestrale: sono previsti tre semestri con rimborsi massimi di 150 euro per ogni periodo. Ricordiamo che con il cashback i cittadini che effettuano pagamenti con carte, bancomat e app hanno diritto a un rimborso del 10% della spesa effettuata per un massimo di 150 euro ogni sei mesi e della stessa cifra – sempre 150 euro – per il cashback di Natalecashback di Natale.

Secondo i dati di Palazzo Chigi, quindi, a partecipare finora sono stati oltre 5,7 milioni di cittadini che si sono iscritti attraverso l’app Io o con altri canali: il valore preciso è di 5.790.459 utenti. Le transazioni registrate in questi 20 e più giorni di cashback sono state 49,6 milioni, con riferimento a quelle acquisite dal sistema e quindi già visualizzabili dagli utenti che aderiscono al meccanismo di rimborso. Per ora, tra i cittadini che hanno già diritto al rimborso (avendo già raggiunto la soglia minima di 10 operazioni) il cashback da erogare è pari a poco più di 157 milioni di euro, esattamente 157.034.866.

Sempre da Palazzo Chigi vengono fornite le stime sui rimborsi potenziali dei cittadini che stanno partecipando al meccanismo del cashback di Natale. Il cashback potenziale maturato finora dai partecipanti corrisponde a oltre 198,4 milioni di euro (valore assoluto di 198.448.437 euro). Sulla base di questi dati è difficile avere delle stime precise sul rimborso medio che riceveranno gli italiani. Ma basandosi sul totale delle operazioni e degli utenti registrati (comprendendo anche chi non ha raggiungo le 10 transizioni per accedere ai rimborsi) l’importo medio sarebbe di pochissimo inferiore ai 35 euro. Dati, come detto, che non possono essere certi considerando che mancano i numeri riguardanti quante persone hanno già effettuati i dieci pagamenti necessari per ottenere il cashback di Natale.