15 Giugno 2021
10:54

Bonus vacanze, perché non è più possibile fare domanda e chi può ottenere il voucher da 500 euro

Il bonus vacanze è stato esteso, di recente, fino al giugno del 2022 e potrà essere speso anche in agenzia di viaggio e attraverso i tour operator. Non cambia nulla, invece, sulla possibilità di presentare domanda: le richieste non sono state riaperte e può sfruttare il voucher solamente chi lo ha già chiesto entro il 31 dicembre 2020.
A cura di Stefano Rizzuti

Con l’arrivo dell’estate sempre più italiani pensano alle ferie. E, di conseguenza, sempre più italiani sperano di poter utilizzare il bonus vacanze introdotto dal governo Conte per la scorsa estate, un voucher fino a 500 euro che si è rivelato in gran parte un flop. Le ultime novità sul tema sono state introdotte dal decreto Sostegni bis: è possibile usufruire del bonus vacanze spendendolo non solo direttamente negli alberghi, nei B&B, negli agriturismi e nelle strutture ricettive, ma anche in agenzia di viaggi e attraverso i tour operator. Inoltre un emendamento al decreto Sostegni bis ha prorogato l’utilizzo del bonus fino al 30 giugno 2022, portando in avanti di sei mesi la scadenza precedentemente fissata – con il decreto Milleproroghe – al 31 dicembre 2021.

Bonus vacanze, niente riapertura delle richieste

Chi ha già utilizzato il bonus vacanze, però, non potrà presentare una nuova domanda: la scadenza di giugno 2022 vale solo per chi ha già richiesto il voucher entro il 31 dicembre 2020 e non l’ha utilizzato finora. Al momento non è prevista neanche la possibilità di richiedere il bonus per chi non l’abbia fatto entro la fine del 2020, anche se si era discusso di questa ipotesi. Non basta, dunque, avere i requisiti – ovvero un reddito Isee sotto i 40mila euro – per accedere al bonus, ma è necessario aver già presentato la richiesta entro il 31 dicembre 2020. Chi ha fatto domanda e non ha utilizzato il voucher, quindi, ha tempo fino al giugno 2022 per spendere il beneficio che può arrivare fino a 500 euro.

Come funziona il bonus vacanze

Il bonus vacanze consiste in un beneficio che vale 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona, 300 euro per le famiglie con due persone e un massimo di 500 euro per i nuclei composti da tre o più persone. Il voucher può essere utilizzato da un solo componente della famiglia e può essere speso in un’unica soluzione e in un’unica struttura ricettiva. L’80% dell’importo del bonus viene applicato come sconto immediato al momento del pagamento, mentre il restante 20% viene scaricato come detrazione di imposta nella dichiarazione dei redditi. Il bonus doveva essere richiesto entro la fine del 2020 attraverso l’app Io, a cui si accede con Spid o Carta d’identità elettronica. Una volta ottenuto il bonus, si ha un voucher con un codice univoco associato a un Qr code: non serve stampare il codice, ma è sufficiente utilizzare l’app da cui mostrare il Qr code all’albergatore.

Bonus Inps da 2400 euro: come presentare le domande di riesame per le istanza rifiutate
Bonus Inps da 2400 euro: come presentare le domande di riesame per le istanza rifiutate
La proposta di Forza Italia: "Mille euro di bonus vacanze a chi si vaccina"
La proposta di Forza Italia: "Mille euro di bonus vacanze a chi si vaccina"
Bonus TV 100 euro, firmato il decreto da Giorgetti: requisiti e il modulo per ottenerlo
Bonus TV 100 euro, firmato il decreto da Giorgetti: requisiti e il modulo per ottenerlo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni