Da molti, se non da tutti, è oggi considerato il miglior tenore del mondo. Stiamo parlando di Vittorio Grigolo che, come annunciato ieri sarà molto probabilmente tra gli ospiti del prossimo festival di Sanremo nella serata finale di sabato 8 febbraio. Sul palco dell'Ariston, come sussurrano le indiscrezioni, il tenore toscano interpreterà "E Lucevan Le Stelle" dalla Tosca di Giacomo Puccini e Bohemian Rhapsody dei Queen sotto la direzione del maestro Diego Basso. Di recente si è parlato di Grigolo per aver conquistato il pubblico del Teatro alla Scala di Milano con la sua interpretazione di "Romeo e Giulietta" di Gounod.

Vittorio Grigolo: da Amici a Sanremo 2020

Il tenore, che alcuni mesi fa è stato direttore artistico di Amici di Maria De Filippi, nel 2019, dove è stato direttore artistico contrapposto a Ricky Martin, capitano della squadra avversaria. Il tenore aveva lasciato il programma con alcune settimane di anticipo, per impegni professionali. Ma l'approdo televisivo e "pop2 non deve trarre in inganno. Ad oggi Grigolo è considerato quasi unanimemente il miglior tenore in circolazione.

La conquista della Scala con il “Roméo et Juliette” di Gounod

Lo scorso 16 gennaio ha debuttato con successo il “Roméo et Juliette” di Gounod al Teatro alla Scala di Milano, con un cast straordinario, da Diana Damrau a Vittorio Grigolo, per l'appunto. Quest’ultimo, vera e propria star della lirica (e non solo) internazionale ha commosso gli spettatori, che a fine rappresentazione ha chiesto diversi bis agli attori in scena.