E' morto a 88 anni il cantante lirico Franco Bordoni, celebre baritono specializzato nei ruoli verdiani, magistrale "Rigoletto", che si è esibito con le più grandi stelle dell'opera, come Montserrat Caballé, Martina Arroyo, Raina Kabaivanska, Grace Bumbry, Gwyneth Jones, Ghena Dimitrova, Jaime Aragall, Placido Domingo, Carlo Bergonzi, Luciano Pavarotti, José Carreras, Mario Del Monaco e Jon Vickers.

L'artista è deceduto giovedì scorso a Casalecchio di Reno (Bologna) dove viveva, ma la famiglia ha diffuso la notizia solo oggi, a tumulazione avvenuta. Nato a Bologna il primo gennaio 1932, dopo gli studi musicali da autodidatta, Franco Bordoni debuttò nel 1953 al Teatro Duse di Bologna nella "Bohème" nel ruolo di Schaunard accanto alla soprano Mirella Freni, scomparsa all'età di 84 anni una settimana fa.

Da qual momento alternò alle scritture come comprimario una lunga lista di concorsi vinti in Italia e all'estero. Nel 1967 Bordoni interpretò il ruolo di "Rigoletto" al Teatro Comunale di Bologna, sostituendo il baritono Peter Glossop, iniziando così la sua carriera di interprete verdiano e cantando nei maggiori teatri d'opera del mondo. Bordoni ha chiuso la carriera a Maribor al Teatro Nazionale della Slovenia nel 2000 interpretando Rodrigo nel "Don Carlo" di Giuseppe Verdi dopo 47 anni di attività con oltre 400 recite di "Rigoletto" eseguite nel ruolo principale. Nel 2012 è stato festeggiato dal Teatro Comunale di Bologna per i suoi 80 anni con una mostra fotografica che ripercorreva per immagini di scena la lunga carriera baritonale.