12 Gennaio 2022
13:59

Mengoni e Missiroli parlano di scrittura e pandemia: “Racconteremo strascichi o piccole storie”

L’ospite della terza puntata del podcast di Marco Mengoni Il Riff è lo scrittore Marco Missiroli. Fanpage.it vi fa ascoltare in esclusiva il passaggio su pandemia e Letteratura.
A cura di Redazione Cultura

Marco Mengoni comincia il 2022 come aveva terminato il 2021, ovvero in continuo movimento. Dopo la pubblicazione di "Materia (Terra)" riprende anche il suo podcast Il Riff – giunto alla terza puntata -, ovvero il modo con cui il cantante chiede a personaggi del mondo dell'arte, della Politica, della tv, tra gli altri, qual è il loro riff: "Ho iniziato questo podcast chiedendomi quale fosse il riff nella vita delle persone, nella mia e in quella degli altri – ha scritto Mengoni -. Vi ho fatto ascoltare i loro, ma non vi ho mai svelato il mio. Allora eccomi qui. Il mio è l’emotività. Sono molto più emotivo di quanto pensassi di essere e riparto con questa consapevolezza, per cercare nuove persone che abbiano voglia di raccontarmi il loro riff".

Di cosa parlano Mengoni e Missiroli

Questo nuovo anno comincia con una chiacchierata assieme allo scrittore Marco Missiroli, con cui Mengoni dialoga sul tema della scrittura, della lettura e sulla figura e il mestiere dello scrittore, spesso cercando punti di contatto e differenze con la professione del cantautore. Il cantautore e lo scrittore raccontano della funzione del dolore e della felicità, dell’abilità di provare ad avere la calma e la pazienza per trovare l’essenziale e di quella noia che ti porta a proiettarti verso il fuori, verso il mare. Esplorano insieme l’incubo e la bellezza insiti nei mestieri di entrambi in fase di scrittura, in cui arriva una sorta di diktat di apertura verso sé stessi e chiusura verso il mondo. Parlano dell’amore di Missiroli per l’insegnamento, toccano il tema della paternità (di figli e di opere) e chiudono con una riflessione su come la pandemia verrà raccontata in futuro, o già ora, nei libri.

In esclusiva per Fanpage su Letteratura e pandemia

E proprio il passaggio sulla pandemia è quello che Fanpage.it vi fa ascoltare in anteprima. La riflessione dello scrittore di "Atti osceni in luogo privato" e "Fedeltà" parte da una semplice domanda di Mengoni, ovvero: "Come si racconteranno questi anni?", domanda che in questi anni si è fatta largo tra chi con la musica, la scrittura, l'arte dovrà affondare le mani nella realtà. "Questi anni si racconteranno o con gli strascichi, quindi chi dovrà fare un libro sulla pandemia dovrà farlo sulle conseguenze molto lontane della pandemia, e lo farà, quindi, tra qualche anno, oppure a partire dalle storie semplici, cioè chi durante la pandemia, per esempio, ha imparato a coltivare gli aceri rossi – spiega Missiroli -. Quella è una storia che racconta la pandemia di sfondo e ti condensa l'umanità al primo sguardo. In quel caso lì la pandemia diventa raccontabile altrimenti credo che chi andrà a toccarla come pandemia e basta sarà surclassato dalla fantasia che la pandemia ha avuto in questi anni".

Padre e figlio siriani mutilati dalla guerra in Italia per le protesi: "Ora potrò andare a scuola"
Padre e figlio siriani mutilati dalla guerra in Italia per le protesi: "Ora potrò andare a scuola"
Omicidio Chiara Gualzetti, i genitori: "Niente sconti per il killer, l'ha uccisa per divertimento"
Omicidio Chiara Gualzetti, i genitori: "Niente sconti per il killer, l'ha uccisa per divertimento"
163.231 di Simona Berterame
Dal trionfo dei Maneskin alle notti magiche della Nazionale: 2021, l'anno dell'Italia
Dal trionfo dei Maneskin alle notti magiche della Nazionale: 2021, l'anno dell'Italia
14 di Cose Vere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni