Estasi di Santa Cecilia dalla Pinacoteca di Bologna
in foto: Estasi di Santa Cecilia dalla Pinacoteca di Bologna

Raffaello non si ferma. Così, nell'attesa che l'emergenza da coronavirus passi in fretta, e poter tornare a vedere dal vivo i capolavori dell'esposizione su Raffaello Sanzio, alle Scuderie del Quirinale di Roma, da oggi è possibile viaggiare nelle sale della mostra evento “Raffaello. 1520-1483” attraverso gli schermi del nostro computer, tablet o smartphone, una vera e propria video-passeggiata, disponibile da oggi sul sito internet e sugli account social dello spazio espositivo della più grande rassegna mai realizzata finora sull'opera dell'Urbinate con oltre 200 capolavori provenienti da tutto il mondo, nell'anno in cui ricorrono i 500 anni dalla morte.

La visita virtuale accompagna lo spettatore in una "passeggiata in mostra" tra le sale della mostra, un modo per permettere al pubblico di ammirare, anche a distanza, lo splendore dell’arte di Raffaello e la grandiosità del progetto espositivo, nell’intento di condividere cultura e bellezza con il maggior numero possibile di persone. Mario De Simoni, Presidente Ales – Scuderie del Quirinale, ha dichiarato:

In un momento così difficile, è importante che le istituzioni culturali facciano la propria parte e rendano accessibile a tutti l’arte di cui sono custodi. Le Scuderie del Quirinale rispondono a questa chiamata proponendo un palinsesto di attività online che, a partire dalla visita virtuale, permetterà di conoscere e di ammirare la maestria di Raffaello e le tante opere riunite eccezionalmente in questa grandiosa esposizione.

In queste settimane di quarantena sono molte e di ogni tipo le possibilità di usufruire di contenuti culturali di buon livello, naturalmente avere a disposizione anche la possibilità di ammirare la mostra clou dell'anno, con una passeggiata virtuale a schermo, pare più imperdibile di altro e svetta di sicuro nel panorama che possiamo ammirare dal nostro divano di casa.