1 Gennaio 2022
08:00

Chi è Fabio Luisi, il direttore d’orchestra del Concerto di Capodanno di Venezia 2022

Chi è Fabio Luisi, il direttore d’orchestra genovese che dirigerà il concerto di Capodanno di Venezia 2022: si terrà al Teatro La Fenice e in diretta su Rai 1.
A cura di Vincenzo Nasto
Fabio Luisi nella Cattedrale di Saint Paul a Londra: Foto di John Phillips/Getty
Fabio Luisi nella Cattedrale di Saint Paul a Londra: Foto di John Phillips/Getty

In diretta su Rai, il prossimo 1° gennaio 2022, andrà in onda il concerto di Capodanno di Venezia dal Teatro La Fenice. L'orchestra verrà diretta dal direttore Fabio Luisi, uno dei maestri europei e prossimo riferimento principale della NHK Orchestra di Tokyo. L'evento darà l'occasione al pubblico di assistere al concerto di musica classica diretto da uno dei direttori d'orchestra più importanti a livello internazionale. Infatti, il 63enne pianista è stato direttore di alcune tra le orchestre più prestigiose al mondo, dalla Wiener Symphoniker alla Dallas Symphony Orchestra. Il Maestro ha debuttato nel 1984, come direttore principale della Orchestra Filarmonica di Graz, per poi trasferirsi alla Tonkünstler-Orchester di Vienna: l'Austria diventa la sua casa nel 2005, quando diventa negli otto anni successivi il direttore principale della Wiener Symphoniker. Nel frattempo esordisce anche negli Stati Uniti nel 2004, dirigendo "Don Carlos" di Giuseppe Verdi al Metropolitan Opera House di New York.

Chi è Fabio Luisi, la carriera del direttore d'orchestra

Nato a Genova il 17 gennaio 1959, Fabio Luisi ha incominciato a studiare pianoforte come privatista al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, dove si è diplomato, prima di seguire corsi di perfezionamento con Aldo Ciccolini, Antonio Bacchelli e Hans Adam Harasiewicz. Prima di diventare direttore d'orchestra ha svolto l'attività di pianista accompagnatore, che lo porterà al al Conservatorio di Graz con Milan Horvat: qui esordirà in veste di direttore nel 1984, per poi diventare quello principale tra il 1990 e il 1995. Dopo questo periodo, arriva il quinquennio austriaco, dove diventa direttore artistico Tonkünstler-Orchester di Vienna. Il suo periodo d'oro è però dal 2005 al 2013, quando diventa il direttore principale della Wiener Symphoniker di Vienna, esordendo nello stesso anno anche alla Metropolitan Opera House di New York, con "Don Carlos" di Giuseppe Verdi. In Italia viene designato nel maggio del 2018 come direttore musicale Maggio Musicale Fiorentino, essendo già dal 1 gennaio 2016 consulente artistico del Sovrintendente dell'Opera di Firenze. Dall'anno prossimo diventerà il riferimento principale della NHK Orchestra di Tokyo.

Fabio Luisi dirige l'orchestra al Teatro La Fenice di Venezia per il concerto di Capodanno 2022

Ritorna dopo due anni, in presenza e aperto con capienza al 100% degli spettatori, quasi mille, il concerto di Capodanno del Teatro La Fenice di Venezia. Un grande evento, per una grande sala, che si trova nel Sestiere di San Marco in campo San Fantin: il 1° gennaio 2022 ospiterà, oltre al maestro Fabio Luisi, la soprano Pretty Yende e il tenore Brian Jagde. Il Teatro, che è stato nell'Ottocento sede di numerose prime assolute di opere di Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi, assisterà a un concerto diviso in due parti: la prima sarà esclusivamente orchestrale con la Sinfonia n. 9 "Dal nuovo mondo" di Antonin Dovrak, e la seconda dedicata invece al melodramma, che si concluderà con il "Va pensiero" di Giuseppe Verdi. La seconda parte sarà trasmessa in diretta su Rai 1, accompagnata dalla danza dei ballerini di Aterballetto, diretti da Diego Tortelli.

È morto Pietro Citati, addio allo scrittore e critico letterario
È morto Pietro Citati, addio allo scrittore e critico letterario
Tagliati i fondi a una biblioteca Usa perché non ha censurato libri con tematiche LGBTQI+
Tagliati i fondi a una biblioteca Usa perché non ha censurato libri con tematiche LGBTQI+
Salman Rushdie accoltellato, l'agente:
Salman Rushdie accoltellato, l'agente: "Rischia di perdere un occhio"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni