18 Novembre 2022
09:56

Beatrice Venezi nominata consigliera per la musica da Sangiuliano: si disse disponibile a un incarico

Beatrice Venezi è stata nominata dal Ministro della Cultura Giuliano Sangiuliano consigliera per la musica. A Fanpage si disse disponibile a un impegno politico.
A cura di Francesco Raiola
Beatrice Venezi (LaPresse)
Beatrice Venezi (LaPresse)

Beatrice Venezi è stata nominata dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano consigliera per la musica, confermando quanto aveva affermato in un'intervista al Messaggero. E Breatrice venezi ha accettato, come aveva detto a Fanpage.it poche settimane fa, quando le chiedemmo se fosse stata disposta ad accettare un incarico qualora gliel'avessero chiesto: "Nell'ambito di tale incarico, Beatrice Venezi collaborerà con gli uffici di diretta collaborazione del ministro, con il Segretariato generale e la Direzione generale Spettacolo" si legge sul sito del Ministero che, per adesso, non dà maggiori informazioni su quelle che saranno le sue attività.

Appena ricevuto la comunicazione ufficiale Beatrice Venezi ha comunicato così l'incarico sui suoi social: "Onorata di ricevere questo incarico. Ringrazio il Ministro @gennarosangiuliano per la fiducia nei miei confronti. E adesso, al lavoro!". Vicina politicamente a Fratelli d'Italia, cosa che non ha mai nascosto, quando Fanpage.it le chiese se avesse accettato un ruolo in un eventuale Governo meloni, Venezi rispose: "Io riconosco che nel nostro Paese c'è un grande lavoro da fare sotto il profilo culturale, dell'istruzione dell'educazione musicale, per esempio, di tutta una serie di temi, soprattutto per riportare la Cultura al centro e far sì che questa venga vista dalla Politica come un asset importantissimo del nostro Paese, cosa che allo stato attuale evidente non è, dunque probabilmente sì: poi dipende da cosa, che tipo di responsabilità, non so nemmeno io se ne sarei in grado, ho delle competenze artistiche, quindi compatibilmente con quelle che possono essere le mie attitudini e competenze magari sì".

Insomma, le premesse c'erano tutte e sono state confermate. Beatrice Venezi è un direttore d'orchestra conosciuto in Italia e nel mondo che negli ultimi anni ha fatto molto parlare di sé oltre che per il suo ruolo, anche per le sue posizioni sulla declinazione del suo lavoro, preferendo il maschile "direttore" al normale femminile in cui potrebbe essere declinato, ovvero "direttrice". Diplomata presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano con il massimo dei voti Venezi dirige l’Orchestra della Toscana e l’Orchestra Milano Classica e si è esibita nei più importanti teatri al mondo. Nei mesi scorsi fece molto discutere un'intervista in cui rivendicava le sue radici di destra e il rifarsi al motto "Dio, Patria e famiglia" che, spiegò, erano i suoi valori: "Non è uno slogan, sono valori alla base di tutte le società che hanno un indirizzo conservatore, non vedo niente di fascista nel dire che amo la mia patria, che amo visceralmente l'Italia e che mi piacerebbe che fosse riconosciuta nel mondo per il grande valore che ha e non soltanto per fenomeni negativi e che gli stessi politici italiani dovrebbero fare di tutto per riportare agli antichi splendori il nostro Paese.

Beatrice Venezi:
Beatrice Venezi: "Sì al merito, ma devono esserci più artisti italiani nei cartelloni"
Scomparsa dalla nave, perché l'analisi del cellulare di Gaia potrebbe risolvere il mistero
Scomparsa dalla nave, perché l'analisi del cellulare di Gaia potrebbe risolvere il mistero
Il corpo delle donne è considerato ancora un campo di battaglia
Il corpo delle donne è considerato ancora un campo di battaglia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni