15 Novembre 2022
13:24

Attraverso i miei occhi, la storia vera del film è ispirata al romanzo di Garth Stein

Stasera in onda su Canale 5 il film “Attraverso i miei occhi”, tratto dalla storia vera del romanzo “L’arte di correre sotto la pioggia” di Garth Stein.
A cura di Vincenzo Nasto
Attraverso i miei occhi 2017, foto di Comunicato Stampa Mediaset
Attraverso i miei occhi 2017, foto di Comunicato Stampa Mediaset

In onda stasera su Canale 5 il film "Attraverso i miei occhi", la storia del pilota da corsa Denny Swift, ispirata alla storia vera del romanzo "L'arte di correre sotto la pioggia" di Garth Stein. Nel racconto del rapporto tra Denny Swift, interpretato da Milo Ventimiglia, e Avery “Eve” Swift, interpretata da Amanda Seyfried, il vero narratore sarà il cane Enzo, un golden retriever chiamato così in onore di Enzo Ferrari. Proprio Enzo, in italiano sarà doppiato dal compianto Gigi Proietti. La pellicola prodotta nel 2017 vede le varie fasi della vita di Enzo e Danny Swift, dai percorsi di gara fino all'incontro con Avery “Eve” Swift, la donna che sposerà e da cui avrà una figlia, che prenderà il nome di Zoe. Il racconto si tinge di particolari ripresi dall'opera di Stein, che si ispirava in parte alla sua vita, soprattutto nel legame affettivo con il cane.

Milo Ventimiglia e Amanda Seyfried 2019, foto di Rodin Eckenroth/Getty Images
Milo Ventimiglia e Amanda Seyfried 2019, foto di Rodin Eckenroth/Getty Images

La storia vera di Attraverso i miei occhi, il film con Milo Ventimiglia

Ma da dove nasce il film del regista Simon Curtis? Da un'opera autobiografica dello scrittore Garth Stein, che ha raccontato dalla prospettiva del golden retriever Enzo, la storia di successo e dolore del pilota automobilistico Denny Swift. Fin da cucciolo, Enzo impara le lezioni del suo proprietario, seguendolo anche in officina, ma soprattutto sui percorsi bagnati di gara, dove Denny decide di correre. Non solo la passione per le auto spinge Denny a frequentare l'autodromo, ma anche l'incontro con Eve, in seguito Swift, una donna di cui si innamorerà, parallelamente a Enzo, che pian piano si fiderà del terzo incomodo nella propria vita. Un rapporto che fiorisce fino al matrimonio, e fino alla nascita di Zoe, la loro bambina. Non solo rose e fiori in questa storia, con Enzo che rimarrà accanto anche nei momenti più difficili della vita di Denny.

L'arte di correre sotto la pioggia, il libro di Garth Stein che racconta la sua vita

Pubblicato dall'autore nel 2009, "L'arte di correre sotto la pioggia" è il terzo romanzo di Garth Stein, sicuramente il più venduto, anche per il racconto con una diversa prospettiva sulla vita della coppia Denny e Eve Swift, fino alla nascita di Zoe. I motori e il rapporto con il proprio cane sono una chiara scelta autobiografica dello scrittore, come ha successivamente raccontato, e la storia di Denny con il suo golden retriever Enzo, proietta anche la forza di lottare nei momenti difficili. Nel romanzo, con le parole di Enzo, viene affrontato il tema del successo e della sconfitta in una gara, ma anche e soprattutto nella vita, con la scomparsa di Eve e il rapporto tra Denny e i genitori della moglie per l'affidamento della piccola Zoe, che tende a catalizzare l'attenzione sulle emozioni umane.

Uccisa con il compagno dall'ex marito: “Vera aveva denunciato le violenze, ma hanno minimizzato”
Uccisa con il compagno dall'ex marito: “Vera aveva denunciato le violenze, ma hanno minimizzato”
"Fuori dalla Scala abbiamo danzato solo al nostro matrimonio": la storia d'amore dei primi ballerini
Il corpo delle donne è considerato ancora un campo di battaglia
Il corpo delle donne è considerato ancora un campo di battaglia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni