mara-carfagna

"Mi piacerebbe molto Emma Bonino" al Quirinale. Parola di Mara Carfagna a SkyTg24. Un'apertura un po' a sorpresa quella della portavoce del Pdl alla Camera, che però precisa che questa è una opinione espressa a titolo "personale" che non coinvolge tutto il partito. "Per il Colle – ha detto l'ex Ministro delle Pari Opportunità- mi piacerebbe molto Emma Bonino, mi sentirei garantita da una donna come lei, anche se su alcune posizioni è distante da me". C'è da dire che ieri l'ex Presidente del Senato Renato Schifani, aveva detto che "tocca al centro-destra indicare una terna di nomi per il Quirinale". Ma "l'opinione personale"  della Carfagna è chiaro: "Emma Bonino – ha aggiunto la Carfagna – è una figura di garanzia e sarebbe un segnale di grande cambiamento". C'è da dire che l'endorsement della Carfagna nei confronti dell'esponente dei Radicali non è l'unica proveniente da ambienti di centrodestra.  Va infatti ad aggiungersi all'apertura del senatore della Lega Massimo Garavaglia."Bonino al Quirinale? Potrebbe anche essere", dice a Radio Radicale. "Il Capo dello Stato dovrebbe essere una figura super partes, non proveniente dallo schieramento di sinistra", ha spiegato l'esponente leghista.

La replica di Brunetta – Immediate la reazione ‘interna' al PdL: "La dichiarazione dell'onorevole Mara Carfagna è, come già precisato dalla stessa Carfagna, una valutazione a carattere personale" afferma in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl. "La sua opinione -aggiunge- comprensibile anche per il ruolo di ex ministro per le Pari opportunità, non corrisponde comunque agli orientamenti nè del gruppo parlamentare del Pdl, nè del Popolo della Libertà. Nei confronti di Emma Bonino, già Commissario europeo su indicazione del primo governo Berlusconi, la massima stima e il massimo rispetto".