Pierantonio Garbin, carabiniere di Coselve, in provincia di Padova, in pensione da poche settimane, è morto a causa di un improvviso arresto cardiaco tra le braccia di sua moglie, che ha lungo ha tentato di rianimarlo senza tuttavia riuscirci. Il dramma si è consumato venerdì sera intorno alle 19, quando l'uomo si è accasciato mentre si trovava nella mansarda della sua casa, lungo la strada provinciale Conselvana.

A pochi metri da Pierantonio c'era sua moglie, Valentina Destro, che ha immediatamente compreso la gravità della situazione: la donna, esperta operatrice socio sanitaria in una casa di riposo della zona, ha dato l'allarme chiamando il 118 e chiedendo l'intervento di un'ambulanza, poi ha tentato in prima persona di soccorrere il marito, praticandogli le manovre salvavita che si effettuano in caso di arresto cardiaco.

Purtroppo, però, le competenze della donna non sono bastate a salvare la vita al carabiniere in pensione, che è morto prima dell'arrivo dell'ambulanza.