Un uomo vicentino di una quarantina d'anni ha brutalmente picchiato il figlio di 13 anni non appena ha appreso che era stato bocciato, e che di conseguenza a settembre dovrà ripetere la seconda media.

La violenza è avvenuta in casa, lungo la Riviera Berica; la mamma, che si trovava in un’altra stanza, è subito intervenuta dopo aver sentito urlare e piangere, ed ha tentato di prendere le difese del figlio, ma è stata a sua volta aggredita e colpita. Sia il ragazzino che la donna sono stati accompagnati in ospedale, dopo la richiesta di aiuto arrivata dai vicini di casa. Nessuno dei due ha fortunatamente riportato lesioni gravi, ma solo un grande spavento e molta rabbia.