746 CONDIVISIONI
11 Agosto 2021
11:06

“Vi racconto la mia crociera in tempo di covid, a bordo norme anti contagio solo un optional”

Il racconto a Fanpage.it di un passeggero a bordo di una nave da crociera dopo la ripresa dei viaggi di piacere in mare, bloccati per mesi a causa della pandemia covid: “La famosa bolla sociale è tutta una presa in giro. Norme covid optional per moltissimi passeggeri e anche per alcuni membri dello staff”.
746 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori

Fanpage.it riceve e pubblica la lettera di una lettore, Francesco:

"Salve Fanpage! Voglio raccontarvi la mia crociera. Ho prenotato questa vacanza perché, per come viene pubblicizzata (la famosa bolla sociale), sembrerebbe essere la più sicura in questo periodo. Bene, questa bolla sociale è tutta una presa in giro, a partire dal tampone all'imbarco che a stento tocca il naso.
L'utilizzo della mascherina a bordo, nonostante sia obbligatorio, è un optional per moltissimi passeggeri e nessuno glielo fa notare. Anche alcuni membri dello staff pare siano allergici a questo strumento.

La capienza massima degli ascensori, limitata a 2 o 4 persone in base alla grandezza, non viene rispettata e spesso all'interno c'è più gente di quanta ne potrebbe portare non in pandemia (vogliono farli precipitare?). Ma passiamo alle escursioni. Dovevano essere il fiore all'occhiello, ma è stata la parte peggiore. Guide turistiche (ovviamente esterne alla crociera) che girano per i bus senza mascherina, pranzi fatti seduti a tavoli condivisi con persone non appartenenti alla crociera, passeggiate in mezzo a masse di gente senza mascherina anche in luoghi chiusi e soste ai negozi di souvenir (quindi contatti attraverso lo scambio di soldi contanti)".

746 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni