17 Febbraio 2022
19:16

Vertice Ue-Africa, Von der Leyen: “Forniremo vaccini Covid, ma obiettivo è spostare la produzione”

In apertura del summit tra Unione europea e Unione africana, la presidente della Commissione Ue ha annunciato che verranno forniti vaccini contro il Covid all’Africa, ma che gli investimenti devono guardare oltre la pandemia: “Vogliamo sviluppare la capacità di produzione di mRna in tutta l’Africa, e non solo per i vaccini Covid”. Già quest’anno, secondo la presidente, saranno costruite due fabbriche: in Ruanda e in Senegal.
A cura di Tommaso Coluzzi

Il sesto summit tra l'Unione europea e l'Unione africana è cominciato a Bruxelles, con i capi di Stato e di governo di tutti i Paesi riuniti per gettare le basi per un partenariato rinnovato e approfondito, secondo le istituzioni Ue. Ad aprire i lavori è stata la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che ha annunciato: "Vogliamo investimenti in infrastrutture di qualità, che connettano beni, persone e servizi. Vogliamo un approccio basato sui valori, che offra trasparenza e buon governo ai nostri partner". E ancora: "Vogliamo trasformare Global Gateway in un marchio affidabile in tutto il mondo. Global Gateway raccoglierà la potenzialità dell'Europa di sbloccare livelli di investimento senza precedenti, non solo capitale pubblico ma anche privato – ha spiegato – Possiamo aspettarci un pacchetto di almeno 150 miliardi di euro per l'Africa per i prossimi sette anni. Questo è il primo pacchetto della nostra strategia Global Gateway. E abbiamo bisogno che voi ci diciate che cosa è meglio per le persone".

Von der Leyen ha parlato anche del Covid e, ovviamente, dei vaccini contro il virus: "A breve termine continueremo a concentrarci sulla fornitura e il lancio di vaccini Covid-19 – ha spiegato la presidente della Commissione Ue – Ma voglio che i nostri investimenti nella salute vadano oltre l'urgenza immediata e adottino una prospettiva strategica che guardi oltre le pandemie. Si tratta della capacità dell'Africa di produrre i propri vaccini, di sviluppare la capacità di produzione di mRna in tutta l'Africa". Certo "stiamo facendo rapidi progressi – ha continuato – Ricordate, abbiamo iniziato ad aprile dell'anno scorso". Ora "prevediamo di costruire almeno due fabbriche all'avanguardia in Ruanda e Senegal quest'anno". La presidente Von der Leyen ha raccontato di aver visitato, la scorsa settimana, l'Istituto Pasteur di Dakar: "Sarà uno dei nuovi siti di produzione del vaccino". E ha aggiunto: "Non si tratta solo di produzione di vaccini Covid-19. La tecnologia mRna può essere utilizzata anche per i vaccini contro altre malattie diffuse in Africa, come la malaria e la tubercolosi. Questo è l'obiettivo di Global Gateway, sbloccare i mezzi per garantire che la nostra visione comune si trasformi in realtà".

Non è presente all'incontro il presidente Draghi, che dopo il vertice informale del Consiglio europeo sulla crisi Ucraina di questa mattina è rientrato velocemente in Italia. Il governo deve varare un nuovo decreto sul caro bollette e nel pomeriggio era già fissata la cabina di regia con le forze di maggioranza. Il discorso di Draghi è stato letto, durante l'incontro, dal presidente francese Macron: "Negli ultimi due anni, abbiamo affrontato una sfida sanitaria, sociale ed economica senza precedenti nella storia recente – ha ricordato il presidente del Consiglio – La pandemia non è finita, ma dobbiamo cogliere questa occasione per intraprendere un nuovo sentiero di crescita più equo e sostenibile in Europa e in Africa".

L'Unione europea con la Polonia dopo i missili caduti, Von der Leyen:
L'Unione europea con la Polonia dopo i missili caduti, Von der Leyen: "Notizie allarmanti"
L'Ue vuole creare un tribunale speciale per i crimini di guerra commessi dalla Russia
L'Ue vuole creare un tribunale speciale per i crimini di guerra commessi dalla Russia
Gli attivisti di Ultima Generazione imbrattano il Teatro alla Scala nel giorno della Prima
Gli attivisti di Ultima Generazione imbrattano il Teatro alla Scala nel giorno della Prima
4.287 di LoManc
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni