14 Settembre 2022
14:14

“Venite, c’è un carro armato”, cingolato spaventa i residenti ma era stato noleggiato per una festa

La presenza del mezzo ha creato tanto stupore e curiosità nei residenti ma in qualcuno anche un’iniziale apprensione, si trattava di un vecchio blindato dismesso e affittato per una festa.
A cura di Antonio Palma

In un periodo delicato come questo, con la guerra alle porte dell’Europa e una crisi mondiale in atto, non deve sorprendere lo spavento di alcuni residenti del Trevigiano che alla vista di un cingolato che si aggirava tra le strade si sono allarmati tempestando di chiamate le forze dell’ordine.

Il caso nei giorni scorsi a Montebelluna, nel nord della provincia di Treviso, dove la presenza di un blindato cingolato ha fatto scattare l’allarme “carro armato”. “Venite, c'è un carro armato per le vie di Montebelluna” è stato infatti il tono delle chiamate arrivate lunedì ai carabinieri

La presenza del mezzo verde militare, infatti, ha creato tanto stupore e curiosità nei residenti ma in qualcuno anche un'iniziale apprensione, soprattutto tra i residenti per della frazione di San Gaetano. Molti hanno ipotizzato potesse trattarsi di una esercitazione in atto, qualcuno però ha temuto qualcosa di peggio e ha cercato rassicurazioni che ha trovato puntualmente.

In realtà, come appurato dai militari dell’arma, non era affatto un carro armato e non apparteneva a nessun esercito, nemmeno a quello italiano. Si trattava di un vecchio blindato dismesso da tempo dall’esercito e quindi reso inoffensivo e senza armamenti e poi venduto.

L’ormai ex mezzo militare viene spesso mostrato in giro per eventi e parate e così era accaduto anche a Montebelluna dove era stato regolarmente noleggiato da un appassionato di armamenti bellici, per essere messo in mostra durante una festa.

Il cingolato infatti è stato infine parcheggiato nel cortile di un ristorante per essere esibito durante una festa tra appassionati per poi  ripartire verso Vicenza, dove si troverebbe abitualmente.

L'auto si schianta contro un albero, Riccardo muore a 26 anni. È giallo sulla festa di laurea inesistente
L'auto si schianta contro un albero, Riccardo muore a 26 anni. È giallo sulla festa di laurea inesistente
Papà prende a schiaffi e calci le figlie per rimproverarle. Il giudice lo assolve:
Papà prende a schiaffi e calci le figlie per rimproverarle. Il giudice lo assolve: "Non è reato"
Viaggia in scooter senza casco e con patente scaduta, giudice annulla le multe:
Viaggia in scooter senza casco e con patente scaduta, giudice annulla le multe: "Stato di necessità"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni