Nel giorno in cui in tutto il mondo si ricordava l'orrore dell'Olocausto Fabio Tuiach, pugile professionista prestato (ahinoi) alla politica, ha ben pensato di celebrare il responsabile dello sterminio di milioni di ebrei, rom e oppositori politici. Il consigliere comunale di Trieste – eletto con la Lega, poi passato a Forza Nuova e infine al gruppo misto – ha infatti pubblicato sul suo profilo Vk – il social network russo diventato il punto di ritrovo di sovranisti, fascisti ed estremisti di tutto il mondo – una foto di Adolf Hitler, e l'ha fatto proprio la sera del 27 gennaio,  Giornata della Memoria.

La pubblicazione della foto di Hitler è stata accolta da 5 like ed è solo l’ultima di una lunga serie di trovate  deliranti da parte del neofascista, già in passato protagonista di svariate gaffe. Il 18 novembre 2019, ad esempio, in seguito al conferimento della cittadinanza onoraria di Trieste a Liliana Segre in consiglio comunale dichiarò di sentirsi "offeso" – da profondo cattolico – dal fatto che Segre avesse ricordato che "Gesù era ebreo". Precedentemente aveva insultato anche l'Islam. "Maometto? Era un pedofilo e noi non accetteremo mai questa cultura". Non solo: in un'altra occasione giustificò l’omicidio di Stefano Cucchi da parte delle forze dell’ordine sostenendo che – essendo lui spacciatore – se lo sarebbe meritato. Ad aprile 2020, durante la prima ondata di COVID-19, propose su Facebook di multare le donne che si fossero rifiutate di fare sesso con i propri mariti, sostenendo che una sana vita sessuale, unita al benessere spirituale, avrebbe aiutato a combattere lo stress da isolamento.