Non ce l'ha fatta Dylan Greco il ragazzo di 26 anni rimasto coinvolto nel tragico schianto in motorino in via dei Mille a Palermo in cui aveva perso la vita il cugino, il 28enne Gianluca Montesano. A 24 ore di distanza dal tragico incidente stradale, si è spento anche il cuore di Dylan che era ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale Civico del capoluogo siciliano. Il tragico impatto era avvenuto nella notte tra il 20 e il 21 agosto scorsi all'angolo tra corso dei Mille e via Cavallotti. I due giovani cugini viaggiavano su un motorino, un Piaggio Liberty guadato dal 28enne quando, per motivi ancora tutti da accertare, si sono scontrati frontalmente con un'auto. Nonostante l'immediato l'intervento dei sanitari del 118 per Gianluca Montesano non vi era stato nulla da fare. Il 28enne, padre di un bambino di sei anni, era morto poco dopo il suo arrivo all'ospedale Buccheri La Ferla di Palermo dove era stato trasportato in ambulanza.

Per ore si era sperato anche almeno il cugino Dylan potesse farcela anche se le sue condizioni erano apparse fin da subito gravissime e disperate. Il 26enne ha lottato per oltre 24 ore tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell'ospedale Civico di Palermo ma alla fine anche per lui i medici si sono dovuti arrendere e dichiararne il decesso. Del resto Dylan è arrivato al pronto soccorso già privo di sensi e non ha mai ripreso conoscenza. Fatale anche per lui il violento trauma cranico a seguito dell'impatto con l'auto. La notizia ha sconvolto la famiglia colpita da un doppio lutto improvviso. La slama del giovane è stata già riconsegnata alla famiglia per i funerali

Con la morte di Dylan Greco si potrebbe aggravare anche la posizione dell'automobilista dell'auto, il 31enne S. N., già iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio stradale. Del caso si stano occupando gli uomini della polizia municipale che hanno effettuato i rilievi e sequestrato al vettura coinvolta, una Mercedes Classe A, per tentare di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.