Drammatico quando assurdo incidente nelle scorse ore lungo le strade del Trevigiano, in Veneto, dove un camionista è morto dopo essere stato trafitto da alcune barre di metallo che hanno attraversato il parabrezza mentre era al volante del suo mezzo. Il dramma nella prima mattinata di oggi, lunedì 9 novembre, nel territorio del comune di Treviso. La vittima è un autotrasportatore di 62 anni originario di San Donà di Piave, nella città metropolitana di Venezia. Lo schianto intorno alle 6.30 di mattina sul cavalcavia di San Giuseppe, lungo la Strada Noalese. Come riferiscono i Vigili del fuoco, per motivi tutti da accertare, un camion che precedeva il mezzo della vittima ha perso un carico di tubi e altro materiale che sono finiti proprio sul camion del 62enne.

Per la velocità i rottami di ferro hanno infranto il parabrezza del camion frigo guidato dall'uomo, hanno rotto il vetro e si sono conficcati nell'abitacolo trafiggendo anche il camionista che non ha trovato scampo. Per l'uomo inutili i soccorsi da parte di vigili del fuoco di Treviso, del Suem 118 e della polizia locale di Treviso che sono accorsi successivamente sul posto. I pompieri lo hanno estratto con molta difficoltà dall'abitacolo liberandolo dalle barre di ferro con l'aiuto di cesoie elettriche ma purtroppo quando lo hanno affidato ai sanitari questi hanno potuto fare ben poco per lui. Il decesso del sessantaduenne infatti è stato accertato sul posto. I rilievi del sinistro sono stati affidati alla polizia locale che dovrà ricostruire l'esatta dinamica dell'incidete mortale e stabilire eventuali responsabilità dell'accaduto. Per consentire i soccorsi medici, i rilievi e la rimozione del mezzo , l'intero tratto stradale è rimasto chiuso per diverso tempo con forti disagi alla viabilità per qualche ora.