Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 18.52 di oggi, sabato 17 agosto, con epicentro a Premilcuore, in provincia di Forlì – Cesena. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha fatto sapere che il sisma ha avuto una magnitudo di 3.7. La terra ha tremato a sei chilometri di profondità. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita dalla popolazione, che ha iniziato a scrivere sui social network in cerca di notizie e informazioni sul sisma.

La scossa è stata avvertita oltre che a Premilcuore a Santa Sofia, Portico e San Benedetto, Civitella di Romagna, San Godenzo, Bagno di Romagna, Rocca San Casciano, Pratovecchio Stia, Tredozio.

Quella in cui si è verificato il sisma è la zona di maggiore sismicità in Emilia-Romagna. L’Appennino forlivese, nel contesto italiano, “può essere considerato a sismicità medio-alta”. Lo certifica lo studio sulla microzonazione sismica realizzato dal Servizio geologico della Regione su tutta l’Emilia-Romagna nel 2012. Il territorio montano forlivese in passato è stato soggetto a scosse che hanno raggiunto anche il nono grado della scala Mercalli, si legge nello studio, con una magnitudo stimata di poco inferiore a sei. L'area, comunque, è interessata più frequentemente da terremoti di minore energia, con magnitudo tra 4,5 e cinque. L’alto Appennino romagnolo, inoltre, “può risentire della sismicità della zona del Mugello, dalla quale possono originarsi terremoti di magnitudo superiore a sei e capaci di produrre danni anche a notevole distanza”.