Paura questa notte in Puglia, dove alle 04:24 si è registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 che ha fatto tremare la zona del Gargano. Il sisma, secondo i rilevamenti dell'Ingv, si è verificato con epicentro a 4 chilometri da Carpino, in provincia di Foggia e ad una profondità di 20 chilometri. Al momento non si segnalano danni a cose o persone, anche se molti cittadini sono stati svegliati dall'evento sismico, soprattutto nei comuni limitrofi, come Cagnano Varano e Ischitella e fino al Tavoliere, oltre che in tutta la provincia di Foggia e in alcuni territori di quella di Bari. Si tratta di una delle scosse più forti avvertite in questo territorio negli ultimi anni.

"La scossa è stata avvertita in maniera distinta dalla popolazione. Diversi cittadini si sono svegliati, a partire dal sottoscritto. Non è durata molto, forse alcuni secondi ed è stata accompagnata da un boato. Un po' di spavento ma al momento non si segnala nessun danno. Adesso faremo alcuni controlli di routine negli edifici pubblici", ha detto all'AdnKronos il sindaco di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, Michele Crisetti, a proposito del terremoto nel Gargano, che è stato avvertito anche nel resto del territorio della Daunia e nella sesta provincia Bat.