Due scosse di terremoto, una avvertita a Torino e hinterland e nelle altre province piemontesi (Cuneo, Asti, Vercelli, Alessandria) poi in Valle d'Aosta, in Lombardia (Pavia) e in Liguria (Imperia) di magnitudo 5.0, con epicentro in Francia tra Vars, Emburn e Barcelonette, ad una ventina di chilometri dal confine con l'Italia e un'altra, avvenuta quasi in contemporanea, di magnitudo 4.7, hanno allarmato il Nord del Paese. Decine le chiamate ai vigili del fuoco. Nessuna grave ripercussioni su persone o cose segnalata da forze dell'ordine e Protezione Civile. Qualche giorno fa aveva generato allarme e spavento un sisma al Sud Italia, in Calabria e Sicilia.