1.321 CONDIVISIONI
22 Settembre 2022
15:48

Terremoto a Genova: scossa di magnitudo 4.1 a Bargagli, interrotta linea ferroviaria

Forte scossa di terremoto a Genova nel pomeriggio di oggi giovedì 22 settembre. Il sisma ha avuto intensità pari a magnitudo 4.1 secondo i dati dell’Ingv.
A cura di Antonio Palma
1.321 CONDIVISIONI

Una forte scossa di terremoto a Genova nel pomeriggio di oggi, giovedì 22 settembre. Il sisma è stato distintamente avvertito da popolazione in Liguria ma anche in altre regioni del nord Italia.

Secondo i rilievi dell'ingv, il terremoto a Genova di oggi è stato registrato dai sismografi precisamente alle ore 15.39 con epicentro nel piccolo comune di Bargagli, nell'entroterra dell'alta val Bisagno, con coordinate geografiche (lat, lon) 44.4390, 9.0680.

Epicentro del terremoto a Genova
Epicentro del terremoto a Genova

Il sisma ha avuto intensità parti a magnitudo 4.1 della scala Richter secondo i dati forniti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che in precedenza aveva dato una magnitudo tra 3.9 e 4.4 nei dati preliminari.

L'ipocentro della scossa di terremoto è stato localizzato invece a una profondità di circa 10 chilometri.

Al momento non vengono segnalati danni a persone o cose ma la scossa è stata avvertita distintamente e molte persone sono uscite dagli edifici in strada anche a Genova dove alcuni uffici sono stati evacuati per precauzione.

Per motivi precauzione sospesa anche la circolazione ferroviaria dei treni nel Nodo di Genova, "Dalle ore 15:45 nel Nodo di Genova, a causa di una scossa di terremoto che ha interessato il territorio, il traffico ferroviario sulla linea Genova – La Spezia è sospeso tra Genova Brignole e Recco. Sulle linee Genova – Tortona/Savona/Alessandria la circolazione ferroviaria è rallentata" annunciano da Rete Ferroviaria Italiana, spiegando che ci saranno effetti sulla mobilità ferroviaria: "I treni subiranno ritardi, variazioni e cancellazioni. Richiesta l’attivazione del servizio sostitutivo con bus". La circolazione è interrotta anche nella tratta tra Mignanego e Genova San Quirico e tra Busalla e Genova Pontedecimo. In corso l’intervento dei tecnici di Rfi per i necessari controlli alla linea.

"La sala operativa della Protezione civile regionale sta facendo tutte le verifiche del caso ed è in contatto con il Dipartimento nazionale. Da un primissimo monitoraggio non risultano danni a edifici e persone. Sono comunque in corso tutti i contatti per gli approfondimenti e vi aggiorneremo in tempo reale" ha assicurato il governatore della Liguria, Giovanni Toti. La Conferma arriva dallo stesso dipartimento nazionale di Protezione Civile, secondo il quale "dalle prime verifiche effettuate dalla  Sala Situazione Italia del Dipartimento, in contatto con le strutture di protezione civile sul territorio, non risultano danni" dal terremoto di Genova.

I vigili del fuoco comunicano che al momento sono giunte nella sala operativa del 115 solo richieste di informazioni ma nessuna segnalazione di danni dal terremoto a Genova.

Tantissime le segnalazioni da parte della popolazione sui social. "Mai sentita una scossa così a Genova", "Fortissimo preceduto da un boato tipo raffica di vento" sono alcune delle testimonianze dei residenti. Vengono segnalano mobili e lampadari oscillanti ma anche crolli di oggetti in casa. Il sisma è stato segnalato anche dai residenti in Emilia Romagna, Toscana e Piemonte, in particolare nelle province di Piacenza e Carrara cioè le zone limitrofe fuori regione. I residenti segnalano che la scossa è durata circa cinque secondi.

Oltre a Bargagli, nel raggio di dieci km dall'epicentro del terremoto a Genova, anche i comuni di Davagna, Lumarzo, Bogliasco,Pieve Ligure, Sori, Uscio, Montoggio, Sant'Olcese, Avegno, Neirone e Recco. Tutti nella città metropolitana di Genova. Altri 28 comuni nel raggio di venti chilometri tra cui lo stesso capoluogo di regione, Genova, che si trova a circa 11 km.

1.321 CONDIVISIONI
Altri due terremoti a Modena e Lucca: scosse di magnitudo 3.8 e 3.2 avvertite dalla popolazione
Altri due terremoti a Modena e Lucca: scosse di magnitudo 3.8 e 3.2 avvertite dalla popolazione
Due forti scosse di terremoto oggi tra Marche e Abruzzo, epicentro vicino Ascoli. Sisma anche a Teramo
Due forti scosse di terremoto oggi tra Marche e Abruzzo, epicentro vicino Ascoli. Sisma anche a Teramo
Terremoto in Sicilia, sciame sismico tra Enna e Catania: decine di scosse di magnitudo fino a 3.6
Terremoto in Sicilia, sciame sismico tra Enna e Catania: decine di scosse di magnitudo fino a 3.6
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni