È Publico Cornelio Tacito l'autore latino scelto dal Miur per la seconda prova della Maturità 2019 al liceo classico. È lui uno dei protagonisti delle tracce. Gli studenti sono impegnati nella traduzione di un suo brano tratto dal libro Historiae, che dovranno poi confrontare con il testo, con traduzione a fronte, dello scrittore greco Plutarco. Al centro di entrambi gli estratti vi è la figura di Galba, uno degli imperatori meno conosciuti della storia di Roma, che prese il potere prima di Vespasiano, il quale diede inizio alla dinastia flavia nel I secolo d.C. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo autore, sul suo metodo storiografico e sul confronto con Plutarco, altro protagonista delle tracce della seconda prova scritta di oggi.

Maturità 2019, chi è Tacito e perché è importante il suo metodo storiografico

Tacito è stato uno storico, oratore e senatore romano, conosciuto anche come uno dei maggiori esponenti  del genere storiografico della letteratura latina. Tra le sue opere più famose, si ricordino l'Agricola, biografia sulla vita del suocero Gneo Giulio Agricola e in particolare sulle sue imprese militari in Britannia; la Germania, monografia sull'origine, i costumi, le istituzioni, le pratiche religiose e il territorio delle popolazioni germaniche fra il Reno e il Danubio e gli Annales, che trattano la storia di Roma dalla morte di Ottaviano Augusto (14 d.C.) alla morte di Nerone (68 d.C.). Precedente a quest'ultima, che rappresenta in assoluto il suo manoscritto più famoso, ci sono le Historiae, in cui si racconta la storia di Roma dall'anno dei 4 imperatori, quindi dal 69 d.C., fino all'assassinio di Domiziano. Proprio da qui è tratto il brano sulla vita dell'imperatore Galba, che gli studenti del liceo classico stanno traducendo come versione della seconda prova scritta della Maturità 2019.

Maturità 2019, seconda prova: il confronto con "Vite parallele" di Plutarco

Anche Plutarco è uno storico e tra gli autori più noti della letteratura greca, scelto dal Miur per il confronto con Tacito per la seconda prova scritta della Maturità 2019 al liceo classico. La tematica è, dunque, chiaramente la storia che unisce entrambi come un filo rosso. Plutarco è nato del 46 d.C. forse da una famiglia ricca. Le sue opere più famose sono Le Vite Parallele e i Moralia. Sia Tacito che Plutarco si sono concentrati sul metodo storiografico. Proprio nel primo manoscritto si è concentrato sulla figura dell'imperatore Galba, nell'omonimo libro a lui dedicato, che è stato uno dei quattro imperatori che si sono succeduti in un anno tra il 68 e il 69 d.C. Dopo 7 mesi di governo, Galba è stato assassinato dai pretoriani.