Per la prima volta dalla sua istituzione, una donna avrà diritto di voto al Sinodo dei Vescovi, si tratta di suor Nathalie Becquart, religiosa saveriana francese nominata oggi sottosegretaria direttamente da Papa Francesco. Una vera e propria svolta quella decisa dal Pontefice per il sinodo dei vescovi dove da tempo le religiose partecipano come uditrici o collaboratrici a vario titolo, un ruolo già ricoperto in passato dalla stessa Becquart, ma dove a votare sono solo uomini cioè i vescovi e i superiori degli ordini monastici. Una consuetudine superata ora da Papa Francesco con la nomina di Suor Nathalie Becquart che in qualità di sottosegretaria ha automaticamente il diritto di voto.

"Una porta è stata aperta per le donne nella chiesa"

Che la nomina della religiosa francese sia una svolta sulle prospettive che apre per il ruolo delle donne nella vita della Chiesa cattolica lo ha ammesso lo stesso cardinale Mario Grech, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi. "Negli ultimi Sinodi, numerosi padri sinodali hanno sottolineato la necessità che la Chiesa intera rifletta sul posto e sui ruoli delle donne al suo interno. Anche papa Francesco ha, più volte, sottolineato l’importanza che le donne siano maggiormente coinvolte nei processi di discernimento e di decisione ecclesiali; e già negli ultimi Sinodi il numero di donne partecipanti come esperte o uditrici è aumentato. Con la nomina di suor Nathalie Becquart e la sua possibilità di partecipare con diritto di voto una porta è stata aperta, vedremo poi quali altri passi potranno essere compiuti in futuro" ha spiegato infatti Il porporato maltese a Vatican news.

Nathalie Becquart sottosegretaria al Sinodo dei Vescovi

"Non avrei mai immaginato questo, ho sperimentato che lo Spirito Santo è pieno di sorprese. Sono molto colpita e allo stesso tempo ricevo questa nomina come una chiamata da parte della Chiesa e di Papa Francesco che viene ad unirsi ad una chiamata interiore che sento ormai da parecchi anni a mettermi al servizio la sinodalità" ha dichiarato invece la diretta interessata. Nata nel 1969 a Fontainebleau in Francia di suor Nathalie Becquart ha un curriculum personale e religioso di spessore già riconosciuto dallo stesso Papa Bergoglio che nel maggio 2019 l'aveva nominata Consultore della Segreteria Generale dello stesso Sinodo dei Vescovi da Papa Francesco.

Diplomata all’École des hautes études commerciales de Paris (HEC Paris), Nathalie Becquart ha studiato filosofia e teologia al Centre Sèvres – Facultés jésuites de Paris, sociologia all’École des hautes études en sciences sociales (EHESS) della stessa città e si è specializzata in Ecclesiologia con ricerca sulla sinodalità al Boston College School of Theology and Ministry). Nell'agosto del 1995 è entrata nell’Istituito La Xavière, Missionnaires du Christ Jésus e nel 2005 ha emesso i voti perpetui. Dal 2012 al 2018 è stata anche direttrice del Servizio Nazionale per l'Evangelizzazione dei Giovani e per le Vocazioni presso la Conferenza Episcopale Francese.