Una tragedia si è consumata questa mattina all'interno del commissariato di polizia a Bassano del Grappa, nel Vicentino, dove un poliziotto si è suicidato sparandosi un colpo alla testa. L'uomo, 58 anni, era in servizio come agentw proprio negli uffici di via Pecori Giraldi: questa mattina però nonostante non fosse di turno si è presentato al commissariato intorno alle 8. L'agente sembra che fosse in aspettativa per malattia e avrebbe detto di essere passato in ufficio per salutare i colleghi.

L'agente era in aspettativa per malattia

Stando a quanto ricostruito finora sembra che l'agente abbia raggiunto il suo armadietto all'interno del commissariato dal quale avrebbe prelevato la sua pistola prima di puntarsela alla testa e compiere l'estremo gesto. Sotto shock i colleghi che hanno udito il colpo e si sono riversati nella stanza del commissariato dove si è consumata la tragedia: purtroppo però nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori del 118 giunti poco dopo sul posto per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Non è stato possibile fare altro che dichiararne il decesso. Sulla vicenda sono in corso ora gli accertamenti da parte della questura di Vicenza che è stata immediatamente informata dell'accaduto, così come lo stesso questore Antonino Messineo. Non è chiaro se l'uomo stesse attraversando un periodo particolarmente difficile o quali potrebbero essere i motivi del suo gesto.