159 CONDIVISIONI
Coronavirus
14 Giugno 2021
07:41

Stop al coprifuoco da oggi in 13 Regioni: quando sarà abolito in tutta Italia

Da oggi, lunedì 14 giugno, addio al coprifuoco per oltre 40 milioni di italiani che vivono nelle Regioni in zona bianca (Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto e Umbria a cui si aggiungono Piemonte, Emilia Romagna, Puglia, provincia autonoma di Trento, Lazio e Lombardia). Ma il 21 giugno anche in zona gialla verrà abolito definitivamente il divieto allo spostamento notturno.
A cura di Ida Artiaco
159 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Da oggi, lunedì 14 giugno, sono ben 13 le Regioni italiane in zona bianca, la fascia a minor rischio Covid-19. Dopo Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto e Umbria si aggiungono Piemonte, Emilia Romagna, Puglia, provincia autonoma di Trento, Lazio e Lombardia: via la maggior parte delle restrizioni per ben 40,5 milioni di italiani, tenuti però a continuare a indossare le mascherine, rispettare le distanze, lavare spesso le mani. Tra le novità, la fine del coprifuoco, che al momento del passaggio in zona bianca, decade automaticamente. Ma presto il divieto di circolazione notturna verrà abolito anche su scala nazionale: in zona gialla, infatti, lo stop avverrà a partire dal 21 giugno.

Cosa cambia oggi per le regioni in zona bianca

Sono, dunque, 13 le regioni che da oggi passano in zona bianca dopo il miglioramento della situazione epidemiologica nel nostro Paese. Alcune di loro hanno fatto registrare ieri zero morti Covid dopo lo scorso settembre, come il Lazio, che ha raggiunto il traguardo dopo ben 500 giorni dall'arrivo nella Capitale della coppia cinese che per prima fu ricoverata all'ospedale Spallanzani con i sintomi dell'infezione da Sars-CoV-2. Nei territori in zona bianca viene abolito il coprifuoco, cambiano le regole per quanto le feste private, l'apertura di bar e ristoranti è senza limitazioni di orario, sia all'aperto che all'esterno, riaprono parchi giochi, lunapark, sale da giochi e convegni e congressi e sono consentite tutte le attività sportive, sia al chiuso che all’aperto, sia individuali che di gruppo. Si potrà tornare anche a usare le docce degli edifici sportivi. Aperti anche spa e centri benessere.

Cosa succede il 21 giugno

Ma la data più attesa è sicuramente quella di lunedì 21 giugno, quando il coprifuoco verrà abolito anche in zona gialla, dove ora è fissato a mezzanotte. Tuttavia, proprio per il 21 giugno potrebbero passare in zona bianca anche altre regioni, per cui il divieto allo spostamento notturno decadrebbe comunque automaticamente: Basilicata, Campania, Marche, Toscana, Sicilia, Calabria e provincia autonoma di Bolzano dovrebbero passare alla fascia di minor rischio Covid. La Valle d’Aosta, invece, dovrà aspettare il 28 giugno per poter raggiungere l’ambito traguardo.

159 CONDIVISIONI
26101 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni