362 CONDIVISIONI
Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone
23 Giugno 2021
15:35

Scomparsa Denise Pipitone, la mamma Piera Maggio: “Ho vuoti di memoria, il trauma è stato forte”

Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, oggi a Storie Italiane: “Il trauma è stato talmente forte che ho pezzi della mia vita che mi mancano, ho vuoti di memoria. Forse è arrivato il momento che diciate la verità, chi sa parli. Noi cercheremo Denise e invito tutti a farlo con le dovute cautele e i dovuti modi senza esagerare. Noi andiamo fino in fondo”.
A cura di Ida Artiaco
362 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone

"Il trauma è stato talmente forte che ho pezzi della mia vita che mi mancano, ho vuoti di memoria". Piera Maggio è tornata a parlare del caso della scomparsa di sua figlia, Denise Pipitone, in tv. Questa mattina è stata ospite della trasmissione di Rai 1 Storie italiane e non ha nascosto i momenti di sofferenza che ha vissuto nel corso degli ultimi 17 anni, da quando la bimba è sparita da Mazara del Vallo a settembre del 2004. "Forti per quanto si può essere, siamo mamme e siamo persone umane. La mia forza è stata dimostrata in tutti questi anni, ma ci sono attimi in cui questa forza viene a mancare. È difficile stare a portare una battaglia costantemente. Ma io vado avanti con forza fino alla verità, perché è questo quello che vogliamo ottenere", ha aggiunto.

Sempre Piera si è commossa alla notizia del ritrovamento del piccolo Nicola, il bimbo scomparso in Toscano e ritrovato sano e salvo nei pressi di un burrone a circa tre chilometri da casa: "Ho sentito la notizia del bambino ritrovato e ho avuto una gioia immensa… Oggi Denise è la figlia di tutta Italia, ho cercato di far entrare il suo viso nelle case di tutti per fare in modo che la ricerca non si fermasse. Se vengo in tv è solo per lei". Infine ha concluso: "A Denise e ai suoi genitori il male è stato fatto. Ci auguriamo che ovunque si trovi stia bene e che venga amata dalla famiglia che ha con sé. Speriamo di mettere fine a tutta questa storia e grazie all'affetto di chi ci è vicino. Forse è arrivato il momento che diciate la verità, chi sa parli. Noi cercheremo Denise e invito tutti a farlo con le dovute cautele e i dovuti modi senza esagerare. Noi andiamo fino in fondo, speriamo bene".

Intanto, continuano le indagini sulla scomparsa di Denise. Ieri è arrivata la notizia che l'ex pm Maria Angioni è indagata per false dichiarazioni. L'ex magistrato che indagò per prima sulla scomparsa della piccola nei giorni scorsi aveva raccontato di aver indagato per conto suo riuscendo a trovare una pista che portava alla bimba, che a suo dire ora sarebbe viva e con una famiglia, circostanza smentita dagli investigatori e dalla stessa famiglia di Denise. Angioni, nel corso delle sue varie dichiarazioni alle trasmissioni tv e ai giornali, si è resa protagonista di continue e sorprendenti dichiarazioni: tra le altre cose aveva rivelato presunti tentativi di depistaggio, connivenze e falle gravissime nell'inchiesta sulla scomparsa della bambina che lei aveva condotto 17 anni fa. Per quei suoi raconti è ora indagata dalla Procura di Marsala per false dichiarazioni a pubblico ministero. Come aveva spiegato a Fanpage.it la criminologa Anna Vagli, "come si pensa, la fonte del magistrato è un ex detenuto di origine magrebina, è opportuno precisare che il soggetto in questione è noto a Mazara del Vallo per essere un mitomane. Mitomane che, da ben 10 anni, si intrufola a vario titolo con dichiarazioni in ogni caso di cronaca eclatante. Capisce che così argomentando è difficile poter pensare che le affermazioni dell’ex magistrato possano risultare fondate".

362 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni