1.117 CONDIVISIONI
Scomparsa Saman Abbas
24 Novembre 2022
15:18

Saman Abbas, il padre Shabbar al giudice: “Mia figlia è viva”

Saman Abbas è viva. A dirlo al giudice di Islamabad durante l’interrogatorio è il padre Shabbar, arrestato in India dopo più di un anno di latitanza con l’accusa di aver ucciso la figlia e averne occultato il cadavere.
A cura di Chiara Ammendola
1.117 CONDIVISIONI
Saman Abbas e il padre Shabbar
Saman Abbas e il padre Shabbar
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Scomparsa Saman Abbas

“Mia figlia è viva”, così Shabbar Abbas al giudice durante l'interrogatorio avvenuto in aula nel tribunale di Islamabad. Il padre di Saman, arrestato in India con l'accusa di aver ucciso e poi nascosto il corpo della 18enne, ha quindi negato di aver fatto del male alla figlia, sostenendo così una versione diversa da quella che invece hanno fornito gli altri indagati.

Saman Abbas
Saman Abbas

L'uomo è stato fermato dalla polizia del Punjab lo scorso 16 novembre, mentre la moglie e madre di Saman, Nazia Shaheen risulta ancora latitante. I due sono accusati di concorso in omicidio e occultamento di cadavere per aver ucciso la figlia 18enne la sera del 30 aprile 2021. A incastrarli il racconto dello zio della giovane, Danish Hasnain, che ha confessato quanto accaduto quel giorno e soprattutto ha indicato il luogo in cui sarebbe stato nascosto il cadavere di Saman.

I genitori di Saman all’aeroporto di Malpensa il giorno dopo la scomparsa
I genitori di Saman all’aeroporto di Malpensa il giorno dopo la scomparsa

Si tratta di un rudere abbandonato a Novellara, a poche centinaia di metri dalla casa in cui viveva la famiglia Abbas. I resti sono stati individuati a due metri di profondità e ieri, dopo l'ok da parte della Corte d'Assise, sono iniziate le operazioni di recupero che potrebbero durare fino a 15 giorni: inizialmente infatti, stando a quanto raccontato da uno dei cugini indagati di Saman, si pensava che il cadavere fosse nascosto in un sacco, mentre il sopralluogo effettuato dai due periti incaricati ha dimostrato il contrario.

I Ris sul luogo del ritrovamento
I Ris sul luogo del ritrovamento

La richiesta ai periti è di recuperare ed esaminare i resti e gli altri reperti emersi dallo scavo, per poi accertare le dinamiche e l'epoca dell'occultamento del cadavere, oltre alle cause e i tempi della morte anche con esami tossicologici e infine se si tratti proprio di Saman Abbas. L'esame del Dna sarà fondamentale per accertare l'identità della giovane del cui omicidio sono accusati i genitori, due cugini e lo zio.

Danish Hasnain, lo zio di Saman all’arrivo in Italia
Danish Hasnain, lo zio di Saman all’arrivo in Italia

L'unica latitante resta Nazia Shaheen: la polizia federale pachistana, durante l'udienza a Islamabad per Shabbar Abbas, ha informato l'ufficiale di collegamento che stanno continuando le ricerche di Nazia Shaheen. Mentre è stata già fissata una nuova udienza per il padre di Saman: si terrà il prossimo 6 dicembre.

1.117 CONDIVISIONI
138 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni