Quella che poteva essere solo un'animata discussione tra due soci si è trasformata in tragedia. A Lido Adriano, in provincia di Ravenna, una donna di 51 anni ha pugnalato a morte l'uomo di 61 anni con cui condivideva la gestione di una piadineria di via Caravaggio. Stando alle prime informazioni sembra che, intorno all'una della scorsa notte, i due – entrambi originari della provincia di Piacenza – abbiano avuto un’accesa discussione al culmine della quale la donna avrebbe afferrato un coltello sferrando un fendente al petto dell’uomo. La vittima ha avuto solo il tempo di uscire dal chiosco, per poi accasciarsi sull’asfalto perdendo i sensi.

Sarebbe stata la cinquantunenne, resasi conto di quanto accaduto, a chiedere aiuto ai passanti, che hanno poi dato l’allarme facendo intervenire i mezzi del 118 e i Carabinieri. L’uomo, in condizioni gravissime per il fendente che lo ha raggiunto al cuore, è stato trasportato in ospedale, ma malgrado la corsa a sirene spiegate è deceduto in pronto soccorso intorno alle 2 e 45 della notte. In via Caravaggio sono intervenuti i Carabinieri del Radiomobile, la donna si trova in stato di fermo. Dovrà ora spiegare agli inquirenti come mai abbia accoltellato il socio: se l'abbia fatto deliberatamente oppure nel tentativo di difendersi da un'aggressione dell'uomo.