Dramma nella mattinata di oggi, venerdì 22 novembre, a Siena, dove una donna di trentacinque anni è morta precipitando dalla Torre del Mangia. La tragedia si è consumata nella tarda mattinata, intorno alle 12, in pieno centro storico a Siena, in una piazza in quel momento gremita di turisti e residenti. L'ipotesi più probabile è che si sia trattato di un suicidio. La donna si sarebbe volontariamente lasciata cadere nel vuoto dalla Torre del Mangia per farla finita: quando ha iniziato ad arrampicarsi la vigilanza ha cercato anche di fermarla prima che precipitasse nel vuoto. È caduta dalla sommità della Torre, alta 88 metri, che è accessibile per le visite turistiche. Alcune persone avrebbero assistito alla caduta proprio mentre si trovavano sulla Torre insieme a lei.

La vittima avrebbe lasciato un biglietto: suicida dopo delusione amorosa – Sul posto è intervenuta la polizia e un'ambulanza ma i medici hanno potuto soltanto constatare il decesso della donna. Intervenuti anche polizia e guardia di finanza. La vittima è una donna di trentacinque anni di Montalcino, nella provincia di Siena: secondo quanto trapelato, la giovane avrebbe lasciato un biglietto per spiegare le ragioni del tragico gesto. Madre di due figli che frequentano la scuola elementare, la trentacinquenne avrebbe spiegato nella lettera di aver deciso di togliersi la vita perché lasciata dal compagno. La Torre del Mangia si trova in piazza del Campo a Siena ed è la torre civica del palazzo Comunale. È tra le antiche italiane più alte, arrivando appunto a 88 metri all'altezza degli ultimi merli.