166 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Quali sono le regioni con la più alta incidenza Covid secondo il monitoraggio Iss

Secondo quanto è emerso dal monitoraggio dell’Iss, dal 7 al 13 dicembre la regione con la più alta incidenza Covid è l’Abruzzo, mentre quella con il più alto tasso di positività sono le Marche.
A cura di Ida Artiaco
166 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Anche se frena la crescita dei nuovi casi Covid – nella settimana dal 7 al 13 dicembre sono stati registrati 56.504 contagi, -3,8% rispetto ai 7 giorni precedenti – resta alta la guardia per una nuova possibile ondata dell'infezione. Soprattutto per quanto riguarda le ospedalizzazioni e in vista del periodo natalizio.

Secondo i dati settimanali del monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità, al 13 dicembre l'occupazione dei posti letto in area medica è pari al 11,9% (con 7.426 ricoverati), in aumento rispetto alla settimana precedente (10,7% al 6 dicembre). In aumento anche l'occupazione dei posti letto in terapia intensiva, pari a 2,7% (240 ricoverati) rispetto alla settimana precedente (2,5% al 6 dicembre). Tuttavia – confermano gli esperti – "l'impatto sugli ospedali nel complesso resta contenuto".

Immagine

A livello territoriale, è l'Abruzzo la regione con la maggiore incidenza Covid nell'ultima settimana in Italia, e non il Lazio come comunicato in un primo momento. "L'incidenza settimanale (dal 7 al 13 dicembre) dei casi diagnosticati e segnalati presenta variazioni in quasi tutte le Regioni/province autonome rispetto alla settimana precedente. L'incidenza più elevata è stata riportata nella Regione Abruzzo (222 casi per 100.000 abitanti) e la più bassa in Sicilia (2 casi per 100.000 abitanti)", si legge nel documento.

A livello nazionale l'incidenza di casi Covid-19 diagnosticati e segnalati nel periodo dal 7 al 13 dicembre è pari a 94 casi per 100mila abitanti, in diminuzione rispetto alla settimana precedente (101 casi per 100.000 abitanti nella settimana 30/11/2023-06/12/2023).

Per quanto riguarda il tasso di positività, le Marche raggiungono il 58,2%, prima regione in Italia, seguite dalla Provincia autonoma di Bolzano (31%), dall'Umbria (29,3%) e dall'Emilia Romagna (29,2%). La ragione con il minor tasso di positività è invece la Sardegna, dove si ferma al 9,4%, in leggero aumento rispetto ai sette giorni precedenti, quando era al 6,5%.

Immagine

A chi si chiede se torneranno mai le mascherine, in particolare negli ospedali, ha risposto il Direttore della Prevenzione del Ministero della Salute, Francesco Vaia: "Le mascherine non ritornano, ma è facoltà dei direttori delle aziende sanitarie reintrodurre l’obbligo di indossarle in base alla situazione di rischio che dovessero intravvedere, legata a una più intensa circolazione virale".

166 CONDIVISIONI
32803 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views