3.249 CONDIVISIONI

Prof rimprovera 16enne, padre irrompe a scuola e sferra testata al docente: arrivano i carabinieri

L’episodio è avvenuto in una scuola di Arbus, nella provincia del Sud Sardegna, e si è concluso con l’intervento delle forze dell’ordine e il ricorso alle cure mediche ospedaliere per entrambi gli adulti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
3.249 CONDIVISIONI
Immagine di archivio
Immagine di archivio

Il professore che rimprovera un alunno in classe, il giovane che ribatte al docente, innescando un litigio verbale, e poi l’intervento del padre del 16enne che irrompe a scuola e sferra una violenta testata al docente. È il brutto episodio avvenuto ieri in una scuola superiore di Arbus, nella provincia del Sud Sardegna, e concluso con l'intervento delle forze dell’ordine e il ricorso alle cure mediche ospedaliere per entrambi gli adulti.

Scenario dell’increscioso fatto un istituto alberghiero dove il docente preso di mira dal genitore insegna matematica. I fatti si sono consumati proprio mentre il professore teneva lezione in una delle sue classi lunedì mattina. Secondo una prima sommaria ricostruzione degli eventi, il docente di 56 anni avrebbe rimproverato aspramente un alunno 16enne, ritenendo che stesse dando fastidio in classe perché troppo irrequieto e perché continuava a parlare impedendo il regolare svolgimento della lezione.

L’adolescente però non avrebbe accettato il rimprovero, rispondendo a tono e innescando col professore una lite verbale prima di allontanarsi dalla classe. A questo punto avrebbe chiamato al telefono il genitore, raccontando la sua versione dell'accaduto. Il padre, un 53enne del posto, sarebbe subito intervenuto, precipitandosi a scuola dove ha fatto irruzione, affrontando il professore nei corridoi.

A questo punto la lite. In poco tempo si sarebbe passato dalle parole ai fatti con la testata al docente in pieno volto. Inevitabile il parapiglia, con l’intervento degli altri docenti e del personale scolastico per separare i due, e la chiamata alle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118. Il docente infine è stato accompagnato in codice verde all’ospedale di San Gavino, dove poi è arrivato anche il genitore dello studente, ed entrambi sono stati medicati e dimessi. Al momento nessuno ha sporto querela di parte ma i carabinieri stanno valutando se persistono le condizioni per agire d’ufficio.

Il docente, medicato in pronto soccorso all'ospedale di San Gavino Monreale, è stato poi dimesso con una prognosi di 15 giorni. Secondo quanto accertato dai militari dell'arma, il padre del minore, invece, è stato dimesso senza alcuna prognosi. L'uomo rischia ora una denuncia per interruzione di pubblico esercizio, violenza e minacce a pubblico ufficiale in quanto il docente quando si trova all'interno della scuola riveste il ruolo di pubblico ufficiale.

3.249 CONDIVISIONI
Convocato a scuola, padre di uno studente aggredisce il professore: violenza a Reggio Calabria
Convocato a scuola, padre di uno studente aggredisce il professore: violenza a Reggio Calabria
Crotone, 13enne sospesa a scuola: padre e nonno minacciano e aggrediscono la preside e i carabinieri
Crotone, 13enne sospesa a scuola: padre e nonno minacciano e aggrediscono la preside e i carabinieri
“Ho ricevuto insulti omofobi in classe, ma il preside minaccia di sospendere me”: la denuncia di un prof
“Ho ricevuto insulti omofobi in classe, ma il preside minaccia di sospendere me”: la denuncia di un prof
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views