166 CONDIVISIONI
27 Aprile 2022
10:18

Possibile presenza di pezzi di plastica, richiamate lasagne al ragù confezionate: non consumatele

Il ritiro riguarda due diversi marchi di lasagne confezionate ma prodotte dalla stessa ditta, ad annunciarlo è stato il Ministero della Salute.
A cura di Antonio Palma
166 CONDIVISIONI
Della carne equina è stata trovata in un campione di Lasagne alla Bolognese confezionate da una ditta di San Giovanni in Persiceto. L’azienda spiega: “Comperiamo la carne, non la produciamo”.

Due lotti di Lasagne al ragù confezionate sono stati ritirati dagli scaffali dei supermercati per possibile presenza di plastica nel prodotto. Ad annunciarlo è stato il Ministero della Salute attraverso il suo portale dedicato agli Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Nel dettaglio, questa volta il ritiro riguarda due diversi marchi di lasagne confezionate ma prodotte dalla stessa ditta la "Piatti freschi Italia spa" nel proprio stabilimento di Trezzo sull'Adda, nella città metropolitana di Milano.

Uno dei prodotti oggetto del richiamo è il lotto T902220510 di Lasagna al ragù, prodotto per la società "Maxi Di srl" con sede a Belfiore, in provincia di Verona, e venduto a marchio "Bontal" in confezioni da un chilogrammo ciascuna e con data di scadenza fissata al 10 maggio 2022. L’altro prodotto richiamato sono le Lasagne al Ragù commercializzate in confezioni da un chilogrammo ciascuna col marchio "Arte Gastronomica" dalla stessa ditta "Piatti freschi Italia spa" con lotto T902220510 e scadenza fissata al 10 maggio 2022. Come avverte l’avviso di richiamo datato 22 aprile, per entrambi i prodotti il richiamo si è reso necessario per una possibile presenza di frammenti plastici nelle confezioni. A seguito di una segnalazione, tutti i prodotti dello stesso lotto sono stati già ritirati dal mercato in via precauzionale dallo stesso produttore ma per chi avesse già acquistato le confezioni sopra indicate l’invito è a non consumarle/utilizzarle e a riportarle al punto vendita per il rimborso.

166 CONDIVISIONI
Siamo andati al Rave for Christ di Napoli, il primo rave cristiano in Italia
Siamo andati al Rave for Christ di Napoli, il primo rave cristiano in Italia
20.158 di Peppe Pace
I ciechi sanno vedere le ingiustizie e (alcuni) giocano bene a calcio
I ciechi sanno vedere le ingiustizie e (alcuni) giocano bene a calcio
Entra nei bagni della Caritas e abusa di due volontarie, 22enne bloccato col taser a Cagliari
Entra nei bagni della Caritas e abusa di due volontarie, 22enne bloccato col taser a Cagliari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni