La notte scorsa, poco prima delle 3.30, c’è stato un intervento dei vigili del fuoco a Pontassieve (Firenze) per il crollo di un muro di contenimento in via della Resistenza. Hanno ceduto di fatto le pietre di rivestimento del muro, realizzato in cemento armato, per 40 metri circa, finite poi sul parcheggio sottostante. Le auto che erano in sosta nella zona coinvolta dal crollo ne sono uscite danneggiate. Erano otto, a quanto si apprende, le auto posteggiate che sono state travolte e danneggiate dalle pietre. Fortunatamente, però, nessuno è rimasto ferito. I vigili del fuoco, dopo un sopralluogo, hanno disposto che l'area venisse transennata per circa 150 metri. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e i tecnici del Comune.

Risarcimento per i proprietari delle auto danneggiate – Il sindaco di Pontassieve, Monica Marini, dopo il crollo del rivestimento del muro nel parcheggio ha fatto sapere che i proprietari delle auto danneggiate dalle pietre verranno risarciti. “I proprietari delle auto danneggiate saranno raggiunti dal personale comunale con i moduli per la richiesta di risarcimento danni, in seguito, una volta compilata, si invitano a riconsegnarla presso il comando della polizia municipale per permettere di attivare la procedure di risarcimento. Al momento l'area parcheggio interessata è interdetta alla sosta e all'accesso per motivi di sicurezza e i controlli e le indagini tecniche del caso. La viabilità di accesso subirà variazioni all'ingresso del parcheggio, segnalate sul posto. Viene sospesa la sosta a pagamento (parcheggi blu) all'interno del parcheggio stesso”, si legge in un post pubblicato sulla pagina del Comune.