1.153 CONDIVISIONI
Covid 19
16 Novembre 2021
08:21

Pfizer, BioNTech e Moderna guadagnano mille dollari al secondo grazie alla vendita dei vaccini

Mentre nei paesi poveri solo il 2% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino le principali case farmaceutiche guadagnano più di mille dollari al secondo. L’accusa della People’s Vaccine Alliance.
A cura di Davide Falcioni
1.153 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Mentre nei paesi a basso reddito solo il 2% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino le principali aziende farmaceutiche stanno incrementando a dismisura i loro profitti. Secondo una stima contenuta in un rapporto della People's Vaccine Alliance (PVA), l'associazione di Ong che si batte per la distribuzione equa dei vaccini in tutto il mondo, Pfizer, BioNTech e Moderna stanno guadagnando 65 mila dollari al minuto, ovvero più di mille dollari al secondo, nella vendita dei vaccini contro il Covid-19 alle nazioni più ricche del pianeta, mentre miliardi di persone sono tuttora sprovviste persino delle prime dosi e quindi esposte alle conseguenze più gravi di un eventuale contagio. "È vergognoso che un pugno di aziende stia guadagnando milioni di dollari all’ora, mentre appena il 2% della popolazione dei paesi a basso reddito ha ricevuto un ciclo vaccinale completo. hanno detto Sara Albiani, policy advisor sulla salute globale di Oxfam Italia e Rossella Miccio, Presidente di Emergency – Pfizer, BioNTech e Moderna continuano a sfruttare la loro posizione di monopolio, dando priorità ai contratti ovviamente più redditizi stipulati con i Paesi ricchi, incuranti del fatto che ad essere tagliate fuori sono più di 500 milioni di persone che vivono nei Paesi più poveri".

Le tre aziende farmaceutiche citate nel dossier di PVA hanno potuto sviluppare i vaccini a mRna grazie anche a ingenti finanziamenti pubblici per circa 8 miliardi di dollari. Ciò nonostante si sono finora sempre rifiutate di trasferire tecnologie e know-how ad altri possibili produttori situati nei paesi a basso e medio reddito, mossa che avrebbe potuto aumentare il potenziale di approvvigionamento, abbassare i prezzi e salvare milioni di vite. Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer, ha descritto l'invito a condividere le conoscenze sui vaccini come "assurdità pericolose". Non si è fatta però attendere la replica di Anna Marriott, Health Policy Manager di Oxfam, una delle Ong che fanno parte della PVA: "Contrariamente a quanto afferma il CEO di Pfizer, la vera assurdità è affermare che esperienze e competenze per sviluppare e produrre farmaci e vaccini salvavita non esistano nei paesi in via di sviluppo. Questa è solo una falsa scusa dietro la quale le aziende farmaceutiche si nascondono per proteggere i loro profitti astronomici". Analizzando i rendiconti finanziari delle società, PVA ha stimato che Pfizer, BioNTech e Moderna realizzeranno profitti netti di 34 miliardi di dollari nel 2021, corrispondenti a più di mille dollari al secondo, 65mila dollari al minuto o 93,5 milioni di dollari al giorno.

1.153 CONDIVISIONI
29519 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni