108 CONDIVISIONI
27 Dicembre 2021
11:55

Pesaro, 80enne uccide la moglie a coltellate per gelosia: “Pensavo mi tradisse”

Ha ucciso la moglie a coltellate nel loro appartamento di Fanano di Gradara il pensionato 80enne Vito Cangini arrestato con l’accusa di omicidio volontario. Ai carabinieri ha confessato di aver colpito la moglie Natalia Kyrychok per gelosia.
A cura di Chiara Ammendola
108 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

L'ha uccisa nella notte tra Natale e Santo Stefano, colpendola al petto con diverse coltellate Vito Cangini, l'uomo di 80 anni arrestato dai carabinieri con l'accusa di omicidio volontario. Ai militari ha confessato subito di aver colpito a morte la moglie di 20 anni più giovane, Natalia Kyrychok. Un assassinio consumatosi nell'appartamento dove i due vivevano in provincia di Pesaro, nel piccolo comune di Fanano di Gradara. È qui che l'uomo, pensionato 80enne, ha afferrato un coltello da cucina e ha colpito la moglie al petto: almeno quattro i colpi sferrati secondo i primi accertamenti del medico legale intervenuto nell'appartamento insieme con i carabinieri e il magistrato di turno.

Stando a quanto ricostruito finora, Cangini dopo aver ucciso la moglie, avrebbe atteso il mattino per poi uscire di casa e vagare tutto il giorno, fermandosi di tanto in tanto a bere in diversi locali fino a ubriacarsi. È stato il titolare della pizzeria dove la vittima, Natalia Kyrychok, lavorava da anni come cameriera a lanciare l'allarme non vedendola arrivare e non ricevendo alcuna risposta alle sue insistenti telefonate. Quando i militari si sono presentati in casa, hanno trovato il pensionato che ha immediatamente ammesso l'omicidio e il corpo della donna disteso sul pavimento in camera da letto. Cangini ha raccontato di aver agito mosso dalla gelosia perché pensava che la moglie lo tradisse.

Natalia Kyrychok era di origini moldave ma viveva in Italia da oltre 20 anni. Aveva un figlio maggiorenne che viveva altrove e aveva sposato il marito, Vito Cangini, 17 anni fa. L'uomo, incensurato, è stato rinchiuso nel carcere di Villa Fastiggi con l'accusa di omicidio volontario. Durante gli accertamenti durati tutta la notte, i carabinieri hanno ritrovato il coltello da cucina utilizzato per colpire a morte la donna.

108 CONDIVISIONI
Rimini, uccide la moglie e ferisce la figlia che la difende: la ragazza portata in ospedale
Rimini, uccide la moglie e ferisce la figlia che la difende: la ragazza portata in ospedale
Uccise la moglie con 33 coltellate: tenta nuovo femminicidio pugnalando la compagna alla schiena
Uccise la moglie con 33 coltellate: tenta nuovo femminicidio pugnalando la compagna alla schiena
È geloso della moglie: uccide "per dispetto" il loro figlio di 2 anni sparandogli alla testa con un fucile
È geloso della moglie: uccide "per dispetto" il loro figlio di 2 anni sparandogli alla testa con un fucile
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni