5 Luglio 2019
14:39

Per sei anni assente dal lavoro per malattia: dipendente comunale faceva vacanze a Sharm El Sheik

Un dipendente del Comune di Parma per anni si è finto malato per non recarsi al lavoro: in verità la Guardia di Finanza ha scoperto che non solo scoppiava di salute, ma andava anche in vacanza.
A cura di Davide Falcioni

Per i suoi datori di lavoro era convalescente a causa di una malattia; in verità, però, non solo scoppiava di salute ma faceva vacanze all'estero e si godeva alla grande la vita. Un dipendente "infedele" del Comune di Parma è finito però nel mirino della Guardia di Finanza  perché nel corso di tre anni ha presentato in continuazione certificati medici, richieste di permessi retribuiti e persino finto infortuni sul lavoro, trascorrendo però la gran parte del tempo in viaggio, tra una spiaggia dorata sul Mar Rosso e un weekend lungo in una città d'arte. Le Fiamme Gialle hanno eseguito due giorni fa un provvedimento di sequestro di 57 mila euro nei confronti del lavoratore, le cui iniziali sono G.R. e di 3 mila euro nei confronti della sua compagna, le cui iniziali sono S.M., accusata di essere stata complice dell'uomo, sfruttando anche il suo mestiere di psicologa in varie occasioni. A far scattare l'inchiesta è stata la denuncia presentata dal dirigente del settore Controllo Strategico del Comune di Parma, nei confronti del dipendente.

Dal mese di settembre 2009 sino a marzo 2011, senza considerare i periodi di ferie, il lavoratore era stato assente tutte le settimane dal lunedì al giovedì, per malattia dovuta a causa di servizio, tornando puntualmente in ufficio il venerdì così da interrompere il computo dei giorni di causa di servizio nel triennio. Inoltre fino all'ottobre del 2015 aveva alternato periodi di assenza per diverse ragioni, con sporadiche riprese di servizio, e dal 2015 non era più rientrato a lavoro, anche in questo caso adducendo giustificazioni di varia natura.

Nel corso delle indagini la Guardia di Finanza ha documentato con fotografie e video gli spostamenti del lavoratore, che nonostante si desse malato girava regolarmente in auto, in bicicletta, in autobus e a piedi senza problemi. Non solo, durante le assenze per malattia ha fatto anche alcuni viaggi, uno per esempio a Sharm El Sheik. Secondo l'inchiesta la compagna e convivente del dipendente lo avrebbe aiutato, avvalendosi anche del suo ruolo di psicologa, testimoniando un infortunio sul lavoro mai avvenuto.

Il porto di Trieste licenzia Fabio Tuiach: manifestava contro il Green pass mentre era in malattia
Il porto di Trieste licenzia Fabio Tuiach: manifestava contro il Green pass mentre era in malattia
Ikea premia i suoi dipendenti: bonus di 110 milioni come ricompensa per il lavoro durante il Covid
Ikea premia i suoi dipendenti: bonus di 110 milioni come ricompensa per il lavoro durante il Covid
In vacanza alle Canarie ospite del fratello, Luca si tuffa da una scogliera e muore a 18 anni
In vacanza alle Canarie ospite del fratello, Luca si tuffa da una scogliera e muore a 18 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni