“L’obiettivo delle 500mila somministrazioni al giorno può essere aumentato? L’obiettivo è stato raggiunto, ora bisogna essere costanti, abbiamo fatto 460mila somministrazioni in media la scorsa settimana. In questo mese avremo 17 milioni di vaccini, sono soddisfatto, a giugno potremo incrementare con più dosi a disposizione”. Così il Commissario straordinario all'emergenza Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo, a ‘Dritto e Rovescio' in onda questa sera su Rete4.

Da lunedì vaccino agli over 40

Il commissario parla anche delle prossime fasi della campagna vaccinale: "Da lunedì iniziamo le prenotazioni per i 40enni, poi a giugno passeremo agli under 40. Noi puntiamo a vaccinare entro luglio il 60% della popolazione".

"Io ho fatto Astrazeneca e farò la seconda dose ai primi di giugno. Bisogna riacquistare la fiducia, assolutamente. I vaccini sono indispensabili per uscire dal tunnel e per sconfiggere questa pandemia".

Ribilanciamenti tra regioni

Riguardo ai ribilanciamenti tra le Regioni a favore di quelle Regioni dove AstraZeneca viene somministrato di più, "posso dire che proprio nell'ottica del controllo che viene fatto, noi abbiamo già fatto dei bilanciamenti, ovviamente d'accordo con le Regioni interessate. Proprio oggi 50mila dosi di Astrazeneca della Sicilia sono passate alla Puglia dove questo vaccino sta andando molto bene" dichiara Figliuolo. "Chiaramente poi ci sarà un riequilibrio perché ogni cittadino deve avere la sua dose – ricorda Figliuolo -. Il principio è: una testa, una dose". In tal senso il Veneto, la Lombardia e il Piemonte potranno ricevere dalla struttura commissariale più dosi di AstraZeneca in future consegne, sottraendole alle Regioni italiane con popolazioni più reticenti a farsi somministrare il Vaxzevria.

L'obiettivo è raggiungere l'immunità di gregge a settembre

Figliuolo dice di attendersi "tra 20-25 milioni a giugno. In quel mese recupereremo il ritardo perché arriveranno più dosi".  i

"Immunità di gregge? Noi l'obiettivo lo dobbiamo chiudere per fine settembre, spero che con un afflusso massiccio di vaccini il piano proceda sempre più spedito" conclude il commissario.