Per evitare una multa dopo essere stato fermato dagli agenti in strada, invece di fermarsi ha accelerato e al volante della sua auto e ha investito in pieno un vigile urbano ferendolo gravemente prima di scappare via. La terribile sequenza è andata in scena nelle scorse ore tra le strade di Bari dove ad avere la peggio è stato un agente della polizia locale impegnato nei controlli quotidiani. Come ricostruito dalla stessa polizia municipale del capoluogo pugliese, alla base del gesto un semplice controllo scattato perché l’automobilista era stato visto mentre gettava spazzatura in strada.

Responsabile dell’investimento è un 44enne del posto che dopo i fatti è scappato via ma è stato ben presto individuato e arrestato. L’uomo, incensurato, è stato bloccato circa un'ora dopo i fatti attraverso le testimonianze e la targa della sua vettura. Era ancora in città quando è stato fermato. Secondo l’accusa, il quarantaquattrenne   avrebbe reagito ad un controllo degli agenti mentre abbandonava una busta di rifiuti per strada.

I fatti si sono svolti nel quartiere periferico di Ceglie del Campo. Secondo i vigili, l’uomo aveva abbandonato i rifiuti in pieno giorno e cioè al di fuori dell’orario consentito per gettare la spazzatura appoggiando inoltre la busta a terra accanto  ai cassonetti. Per sfuggire al controllo ha ignorato l’alt della pattuglia, è risalito in auto e ha investito uno degli agenti trascinandolo per alcuni metri. L’agente è stato trasportato in codice rosso al Policlinico. L’uomo deve rispondere ora di resistenza a pubblico ufficiali, lesioni aggravate, tentato omicidio, fuga e omissione di soccorso.